giovedì 28 marzo 2019

CONSIGLIO COMUNALE DEL 26 MARZO 2019 - VOTAZIONI E CONSIDERAZIONI.

I NOSTRI CONSIGLIERI 5 STELLE COSIMO DI MAGGIO E GIUSEPPE DEL VECCHIO 
COMUNICAZIONI.
Toni Pennisi, Presidente del Consiglio Comunale, comunica che non saranno presenti, Gianni Da Ronco, Consigliere di Alpignano Democratica e Renato Mazza, Consigliere di Articolo Uno.

INTERROGAZIONI.
Il MoVimento 5 Stelle ha presentato due interrogazioni consultabili al seguente link:
(http://www.alpignano5stelle.it/2019/03/interrogazioni-consiglio-comunale-del.html ).


Carenza servizi socio assistenziali: risponde Giovanni Brignolo, Vice Sindaco, intavolando che si tratta di un’interrogazione molto complessa e che sotto certi aspetti sarebbe necessario affrontarla su piano regionale o nazionale. E’ ovvio che è un discorso doveroso ed urgente da discutere. L’Amministrazione da un anno ha già avviato con i comuni limitrofi e con l’Asl di appartenenza un analisi mirata alla domiciliarità dei servizi socio assistenziali. Purtroppo è difficile che le risorse comunali coprano tutti i servizi necessari; la disponibilità attuale è quella massima che ci può permettere ed allo stato attuale è problematico riuscire ad ottenere risvolti positivi e concreti. Interviene il Sindaco Andrea Oliva, sottolineando che tutto è comunque migliorabile e che per l’anno 2018 state dedicate oltre 2.800 ore, ripartite su orari diurni e notturni, di assistenza a 52 soggetti in difficoltà e che al momento non ci sono liste di attesa.
Giuseppe Del Vecchio, Consigliere del MoVimento 5 Stelle, asserisce che questa interrogazione non è casuale ma è il seguito di numerosi contatti, pervenuti al MoVimento 5 Stelle, per segnalare diverse problematiche. Alpignano, come Comune appartenente al C.I.S.S.A., investe molte risorse liquide che però hanno un magro ritorno in servizi; ad esempio, il personale sanitario impiegato non è assicurato ed autorizzato a prelevare al piano la persona in difficoltà per cui si aggrava la famiglia ad accompagnare al piano stradale il parente che necessita di cure. In Regione hanno molta più rilevanza i Sindaci rispetto i Consiglieri per cui si spera in una maggiore sollecitazione agli organi competenti affinché vengano rese disponibili maggiore risorse strumentali ed economiche.
Il MoVimento 5 Stelle si ritiene insoddisfatto delle risposte, precisando che lo sarà quando questo stato di precarietà dei servizi socio assistenziali verrà sopperito.
Vorremmo precisare che l’importo di € 688.000,00 che è stato indicato nell’interrogazione e che è stato oggetto di osservazione per inesattezza da parte del Vice Sindaco Giovanni Brignolo è il medesimo riportato nel blog di Alpignano Sicura per cui consigliamo qualora fosse corretta la puntualizzazione del Vice Sindaco di correggerlo anche nel loro stesso blog.

Estratto dal blog di Alpignano Sicura - Siamo Alpignano

Mobilità gratuita cittadini in difficoltà: risponde Giovanni Brignolo, Vice Sindaco, comunicando che, fino al 2017, il servizio di trasporto era svolto dai volontari Auser di Venaria e successivamente Alpignano non è riuscita ad attivare una convenzione specifica per il trasporto gratuito per i cittadini in difficoltà; avevamo un autovettura ma mancava la disponibilità costante, non spot, di volontari. In seguito il Comune ha dovuto rendere l’automezzo adibito al servizio di trasporto, alla società proprietaria che lo aveva concesso in comodato d’uso. Sostanzialmente mancano volontari che devono essere anche muniti di una specifica assicurazione e certificazione di cui, quest’ultime, il Comune potrebbe eventualmente farsi economicamente carico per incentivare l’attività. Il Comune di Pianezza, che già offre un servizio di mobilità gratuita, è stato contattato per il trasporto a e da scuola ma ad ostacolare questa partnership è l’incompatibilità di orari e percorsi. 
Il MoVimento 5 Stelle si ritiene insoddisfatto delle risposte, precisando che lo sarà quando la mancata mobilità gratuita per i cittadini in difficoltà verrà sopperita.

APPROVAZIONE VERBALI SEDUTA CONSILIARE DEL 07/03/2019.
Vengono approvati i verbali della seduta consiliare precedente.

VARIANTE GENERALE AL VIGENTE PIANO REGOLATORE GENERALE COMUNALE. APPROVAZIONE DELLE CONTRODEDUZIONI ALLE OSSERVAZIONI FORMULATE AL PROGETTO PRELIMINARE (RIELABORATO A SEGUITO DELLE OSSERVAZIONI REGIONALI) ADOTTATO CON DELIBERAZIONE CONSILIARE N. 54 DEL 29/11/2018 - AI SENSI ART. 15, COMMA 15, DELLA L.R. 56/77 E SMI ADOZIONE PROGETTO DEFINITIVO.
L’Assessore Tamara Del Bel Belluz procede con un breve excursus per far comprendere ai cittadini presenti che a novembre 2018 è stato riadottato in Consiglio comunale il progetto preliminare del Piano Regolatore, poi ripubblicato sull’Albo Pretorio per 30 giorni affinché la cittadinanza potesse trasmettere al Comune le proprie osservazioni che sono state 31, di cui 8 non pertinenti al procedimento e 15 tra quelle accolte o parzialmente accolte. 
Con la controdeduzione a queste osservazioni il Consiglio Comunale ha stabilito che il piano verrà trasmesso alla Regione, per l’approvazione definitiva che avverrà presumibilmente entro giugno.
Toni Pennisi, Presidente del Consiglio Comunale, sospende temporaneamente il Consiglio Comunale affinché lo Studio di urbanistica Sorbo, incaricato di redigere il nuovo Piano Regolatore, possa esporre le varie controdeduzioni a cui successivamente, a riapertura Consiglio, i gruppi Consigliare si sono espressi per ciascuna delle 31 osservazioni, favorevoli, contrari od astenuti. 
Il Movimento 5 Stelle si è astenuto da parere alle osservazioni n. 8, n. 22 e n. 25 - favorevole su tutte le altre.
Sull’adozione del nuovo piano regolatore Il MoVimento 5 Stelle si è espresso con voto favorevole. Contrari  Alpignano Democratica ed Articolo Uno.

REGOLAMENTO DELLA "CASA DELLE ASSOCIAZIONI CRUTO". APPROVAZIONE.
Relaziona Giovanni Brignolo, Vice Sindaco, premettendo che era necessario un riordino di tutti i beni patrimoniali comunali affinché ci fossero delle regole scritte, ben definite ed offrire in un unico edificio spazi a cultura ed idee proprie delle associazioni presenti nel territorio alpignanese. Il Regolamento riguarda 11 locali nel piano semiinterrato dell’Opificio Cruto, ed in base ad esso tutte le associazioni, presenteranno una domanda, accompagnata da documentazione come il proprio Statuto, i propri progetti, per accedere all’attribuzione dei locali. Avvenuta quest’ultima verrà sottoscritta, tra Comune ed Associazione, una convenzione della durata di anni 4 non tacitamente rinnovabile. I costi saranno di € 300,00 annui per ogni locale con ripartizione delle spese proporzionali all’area occupata. La stanza 11, la più grande, sarà a disposizione dalle ore 19.00 alle ore 23.00 oltre alle varie associazioni a chiunque ne faccia domanda di richiesta uso.
Leonardo Tucci, Consigliere di Alpignano Democratica, auspica che tutte le Associazioni, molte sul territorio Alpignanese, abbiano in ugual modo uso degli spazi.
Cosimo di Maggio, Consigliere del MoVimento 5 Stelle, è soddisfatto dall’avere un documento chiaro, un Regolamento valido per gestire l’uso di beni comunali.
Interviene il Sindaco Andrea Oliva, chiedendo di fare una precisazione all’Art.9 aggiungendo: “la fornitura di acqua, energia elettrica e riscaldamento da rimborsarsi in misura forfettaria come previsto all’Art. 10”.
Giovani Brignolo, Vice Sindaco, conclude comunicando che qualora le domande di assegnazione locali eccedessero il numero di spazi a disposizione, i locali stessi verranno assegnati sulla base di una graduatoria.
Sull’adozione del Regolamento della Casa delle Associazioni Cruto, Il MoVimento 5 Stelle si è espresso con voto favorevole.
Astenuti Alpignano Democratica ed Articolo Uno.  

APPROVAZIONE TARIFFE DELLA TASSA SUI RIFIUTI (TARI) ANNO 2019 E PIANO FINANZIARIO 2019 DELIBERATO DALL'ASSEMBLEA CONSORTILE C.A.D.O.S.
Relaziona l’Assessore Luigia D’Abbene comunicando che nonostante i maggiori costi di smaltimento rifiuti e grazie al lavoro di riscossione crediti da parte degli uffici comunali si è potuto mantenere inalterate le tariffe. Purtroppo sui maggiori costi che il nostro Comune sostiene, un peso importante è dato dai continui abbandoni di rifiuti su tutto il territorio ed ad una non omogenea raccolta differenziata.
Interviene Giuseppe Del Vecchio, Consigliere del MoVimento 5 Stelle, che è soddisfatto nell'apprendere che la cittadinanza non patirà alcun aumento e suggerisce per contrastare gli abbandoni di rifiuti, di ripristinare quanto prima il servizio delle Guardie Ecologiche Volontarie e l’installazione di telecamere o foto-trappole i cui costi verrebbero presto ammortizzati.
Roberto Voerzio, Consigliere di Articolo Uno suggerisce di attuare anche una politica di educazione ambientale.
Il MoVimento 5 Stelle si è espresso con voto favorevole.
Contrari Alpignano Democratica ed Articolo Uno.  

REGOLAMENTO PER L'APPLICAZIONE DELLA TASSA SUI RIFIUTI (TARI). APPROVAZIONE.
Espone l’Assessore Luigia D’Abbene. Si è voluto rendere il Regolamento più fruibile e comprensibile da parte della cittadinanza nonché favorire le attività agricole normando ad esempio le detassazioni in quanto gli agricoltori producono in maggioranza rifiuti che devono essere necessariamente smaltiti da aziende specializzate. Sono state normate anche le utenze domestiche non attive al fine di incentivare le attività produttive.
Il MoVimento 5 Stelle si è espresso con voto favorevole.
Contrari Alpignano Democratica ed Articolo Uno.  

REGOLAMENTO GENERALE DELLE ENTRATE TRIBUTARIE. APPROVAZIONE.
Relaziona l’Assessore Luigia D’Abbene. Il Regolamento è stato implementato con nuovi articoli normando le dilazioni di pagamento, istituendo la mediazione ed il ravvedimento operoso.
Il MoVimento 5 Stelle si è espresso con voto favorevole.
Contrari Alpignano Democratica ed Articolo Uno.  

REGOLAMENTO PER L'APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E PER L'EFFETTUAZIONE DEL SERVIZIO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI. APPROVAZIONE.
Relaziona l’Assessore Luigia D’Abbene. Si è dovuto incidere sul Regolamento a seguito delle nuove regole imposte dalla Legge di bilancio. Si è resa la consultazione più fruibile inglobando i vari cambiamenti avvenuti nel corso degli anni. Importante è sapere che i cittadini potranno richiedere la restituzione dei maggiori esborsi pagati ai fini dell’imposta sulla pubblicità negli anni compresi dal 2014 al 2019. Si presume che a seguito di quanto sopra esposto il Comune subirà minori entrate per un importo approssimativo di € 5.000,00. 
Il MoVimento 5 Stelle si è espresso con voto favorevole.
Contrari Alpignano Democratica ed Articolo Uno.  

REGOLAMENTO PER L'APPLICAZIONE DELL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU). APPROVAZIONE.
Relaziona l’Assessore Luigia D’Abbene. Anche questo Regolamento è stato oggetto di un restyling completo e si è cercato di favorire alcune categorie che pagheranno come attività agricola, è stata ridotta la base imponibile su immobili inagibili nonché previsto pagamento rateizzato ed il ravvedimento operoso.
Interviene Giuseppe Del Vecchio, Consigliere del MoVimento 5 Stelle, che è soddisfatto dell’introduzione del pagamento rateizzato in quanto non sempre chi possiede un immobile è in grado di sostenerne le spese. 
Il MoVimento 5 Stelle si è espresso con voto favorevole.
Astenuti Alpignano Democratica ed Articolo Uno.  

RAVVEDIMENTO OPEROSO LUNGO - ART.13 D.Lgs.18 DICEMBRE 1997 N.472, COME MODIFICATO DALL'ART.1, COMMA 637 L.190/2014 E DALL'ART.15. LETT.O) D.LGS. 24 SETTEMBRE 2015, N.158.
Espone l’Assessore Luigia D’Abbene. Si è pensato di applicare il ravvedimento operoso per i tributi locali per poter permettere ai cittadini attualmente morosi di pagare con sanzioni più basse. I cittadini dovranno auto-dichiararsi altrimenti seguiranno gli accertamenti del caso.
Interviene Fabrizio Dosio, Consigliere di Alpignano Sicura, precisando che si sta dando a coloro che non sono in regola un ultimo appello.
Il MoVimento 5 Stelle si è espresso con voto favorevole.
Astenuti Alpignano Democratica ed Articolo Uno.
----------------------------------

Concludiamo che durante le dichiarazioni di voto, il MoVimento 5 Stelle di Alpignano, dopo un’attenta valutazione, porrà sempre l’obiettivo di soddisfare al meglio i bisogni della collettività, con il minore utilizzo di risorse, dimostrandosi capace di creare utilità o valore. I detrattori “per partito preso” del MoVimento 5 Stelle, gli esponenti dell’ultima corrente di sinistra, quella dell’autolesionismo, non si accorgono che andare contro a prescindere, molto spesso significa andare contro i loro stessi interessi ma è evidente che alcuni hanno perso il contatto con la realtà oltre che i voti.

Nessun commento:

Posta un commento