martedì 12 marzo 2019

CONSIGLIO COMUNALE DEL 07 MARZO 2019 - VOTAZIONI E CONSIDERAZIONI.

I NOSTRI CONSIGLIERI 5 STELLE - GIUSEPPE DEL VECCHIO E COSIMO DI MAGGIO
COMUNICAZIONI.
Il Sindaco Andrea Oliva informa la platea presente che sono stati stanziati dal Ministero degli Interni 100.000,00 €, fondi previsti per i Comuni con un numero di residenti tra i 10.001 ed i 20.000, atti a sostenere investimenti nella sicurezza delle scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale. Il discorso verrà ripreso ed approfondito al trattare del punto all’o.d.g. della variazione al bilancio.

APPROVAZIONE VERBALI SEDUTE CONSILIARI DEL  21 DICEMBRE 2018 E 05 FEBBRAIO 2019.
Vengono approvati i verbali della seduta consiliare precedente.

ZONA NATURALE DI SALVAGUARDIA DELLA DORA RIPARIA.  APPROVAZIONE DELLA CONVENZIONE TRA I COMUNI.
Relaziona l’Assessore Maurizio Morra di Cella.  Il territorio della ZNS interessa nove comuni: Almese, Alpignano, Avigliana, Buttigliera Alta, Caselette, Collegno, Pianezza, Rivoli e Rosta. Il coordinamento della gestione spetta al Comune di Collegno e sarà attuato in base ad una Convenzione stipulata tra i Comuni di cui sopra, avente come fine la tutela e la valorizzazione delle caratteristiche naturali e storiche dell’area fluviale, delle specie faunistiche e floristiche presenti sul territorio, la difesa e la riqualificazione del patrimonio naturale costituito dalle acque della Dora Riparia al fine di migliorarne le condizioni idrobiologiche ed ecologiche e di proteggerle da fattori inquinanti, la valorizzazione e il ripristino degli assetti ambientali e paesaggistici delle zone ripariali, concorrendo a mitigare e/o eliminare cause e situazioni di inquinamento e degrado, la promozione e l’organizzazione di attività di studio, ricerca, didattiche, ricreative e turistiche ecocompatibili.
L’Assessore Morra di Cella precisa che la Convenzione non ha nessuna attinenza con l’attività di laminazione della Dora Riparia.
Il Sindaco Andrea Oliva evidenzia come sia stato importante raggruppare i Comuni interessati affinché le iniziative siano attuate in modo concordato e condiviso.
Cristina Bertello, Consigliere di Alpignano SIcura, è soddisfatta di aver sostenuto un argomento così importante in quanto impegna tutti ad affrontare tematiche ambientali ed ad avere una visione del territorio più allargata, oltre i confini del nostro Comune.
Il MoVimento 5 Stelle si è espresso con voto favorevole.

ADOZIONE NUOVO REGOLAMENTO DI DISCIPLINA PER L'APPLICAZIONE DELLA TASSA SULL’OCCUPAZIONE DI SPAZI ED AREE PUBBLICHE.
Espone l’Assessore Maria Luigia D’Abbene. Si è resa necessaria una razionalizzazione del Regolamento che dal 1994 non aveva subito modifiche, nonché verificare e mettere ordine alle concessioni, rendere più funzionale il Regolamento sia per gli uffici comunali che per i cittadini, omogenizzare gli orari dei mercati ed istituire una tariffa in base al tempo di occupazione dell’area che si intende occupare. Si è provveduto a normare con più attenzione le manifestazioni e le esenzioni previste per le associazioni; le città gemellate con il nostro Comune saranno inoltre esentate dal pagamento della Tassa Occupazione Spazi e Aree Pubbliche durante la loro partecipazione alle manifestazioni sul nostro territorio. L’Assessore Germana Castelli è soddisfatta di questo nuovo Regolamento nato dalla collaborazione con gli ambulanti e commercianti e che consente di fare più promozione alle loro attività. Giuseppe Del Vecchio, Consigliere del MoVimento 5 Stelle, si dimostra compiaciuto del nuovo Regolamento e rammenta quanto la crisi si sia fatta pressante in questi anni e che occorrono manovre coraggiose per il rilancio del commercio sul territorio. La riduzione della Tosap ai commercianti, va proprio in questa direzione. Nell'immediato ci saranno sicuramente minori entrate nelle casse comunali, ma questa operazione potrebbe, in futuro, incentivare nuove iniziative sul territorio.
Interviene Francesco Talarico, Consigliere di Siamo Alpignano, con una personale riflessione in cui manifesta perplessità su come sia stato possibile che, in precedenza, nessuno abbia pensato di partire dalle basi e metter mano ad un Regolamento approvato nel 1994 e mai rianalizzato.
Da questa valutazione del Consigliere Talarico scaturisce una diatriba per cui i Consiglieri di Articolo Uno, Renato Mazza e Roberto Voerzio ed il Consigliere di Alpignano Democratica, Leonardo Tucci, dissentono fortemente sottolineando, con toni aspri e pungenti, come in ogni occasione il gruppo di maggioranza sia pronto ad alzare muri per i propri personalismi.
Cosimo Di Maggio, Consigliere del MoVimento 5 Stelle, interviene in ultimo: “siamo abituati ad entrare nel merito di ciò che si va a deliberare. E’ un buon Regolamento su cui resta poco da discutere. Non esasperiamo i toni; abbiamo grosse responsabilità, manteniamo un buon livello di educazione”.
Il MoVimento 5 Stelle si è espresso con voto favorevole.

ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF -  DETERMINAZIONE DELLE ALIQUOTE E FASCIA DI ESENZIONE ANNO 2019 E MODIFICA DEL REGOLAMENTO DELL’ ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF.
Relaziona l’Assessore Luigia D’Abbene. E’ una delibera di aumento tasse, perché l’incremento delle necessità dei cittadini non corrisponde con le entrate statali. Le aliquote sono ferme dal 2008. In sede di Commissione Finanze il Consigliere MoVimento 5 Stelle, Giuseppe Del Vecchio, ha chiesto di calmierare le fasce tra i 28.000,01 € ed i 55.000,00 € ma non è stato possibile. Al fine di tutelare le fasce più deboli si è deciso di aumentare la soglia di esenzione portandola dagli attuali 10.000,00 € a 12.000,00 €. Non si vuole mettere in difficoltà nessuno, piuttosto continuare ad offrire servizi in campo sociale ed urbano.

Di seguito le nuove aliquote Irpef:


Di seguito, esempio di incremento annuo in base al reddito:

Leonardo Tucci, Consigliere di Alpignano Democratica e Roberto Voerzio, Consigliere di Articolo Uno evidenziano come non sia una gran soluzione e che, soprattutto, sia la scelta più facile da percorrere e che si sarebbero invece potute intraprendere altre soluzioni come l’alienazione di beni comunali non utilizzati o vetusti od attingere ai fondi R.F.I.
La maggioranza replica che le alternative proposte da Alpignano Democratica ed Articolo Uno non possono essere prese in considerazione per questioni economico/amministrative e per cui non si ha facoltà in alcun modo di finanziare la spesa corrente.
Vengono evidenziate voci di bilancio che hanno inciso fortemente sull’aumento delle aliquote Irpef: 20.000,00 € per il ripristino di beni pubblico/comunali a seguito di atti di vandalismo, 80.000,00 € per il recupero di rifiuti urbani e/o pericolosi e non a seguito di abbandoni, diminuzione degli introiti Tosap per un ammontare di 20.000,00 €, rinnovo contratti dipendenti comunali, minor incasso di 100.000,00 € a seguito sospensione erogazione contributo gestione migranti.
Anche questo dibattito sfocia in un acceso diverbio dal quale scaturisce un dato trascorso e passato in sordina. Durante il mandato delle precedenti amministrazioni le aliquote Irpef non sono state ritoccate (per il semplice fatto che per legge non potevano essere modificate) ma è stato svolta un’operazione ancor più gravosa di quella dell’attuale Giunta ovvero la rinegoziazione dei mutui che ha esteso l’aumentare proporzionale degli interessi per dilazione di pagamento a tutte le generazioni future; per fare un esempio un mutuo attualmente in corso ha una durata di 66 anni!!!
“Ora si cercheranno, per quanto possibile, nuove forme di risparmio, non di taglio ed una maggiore ottimizzazione della spesa corrente” riporta il Sindaco Andrea Oliva. 
Giuseppe Del Vecchio, Consigliere del MoVimento 5 Stelle riporta: “siamo consapevoli che è una decisione impopolare; in sede di Commissione Finanze abbiamo chiesto di rivedere alcune fasce perché era l’unica strada da intraprendere ma non è stato possibile. Molti comuni hanno adottato un’aliquota unica mentre Alpignano ha scelto di mantenere le aliquote a scaglioni aumentando la soglia di esenzione a 12.000,00 € tutelando così le fasce più deboli. Sugli stanziamenti previsti dal Governo a compensazione per la gestione dei migranti, la Giunta era cosciente dell’essere un dato su cui non si poteva fare affidamento certo. Speriamo di vedere, i soldi di questo maggior prelievo, ben reinvestiti in servizi”.
Parte degli introiti Irpef verranno destinati in interventi a favore delle persone con grave disabilità.
Conclude l’Assessore Luigia D’Abbene che, in riferimento all’alterco con i rappresentanti di Alpignano Democratica ed Articolo Uno ed ad alcune notizie già pubblicate da organi di stampa, i medesimi si assumano la responsabilità di parlare correttamente e non spargere voci non veritiere.
Il MoVimento 5 Stelle si è astenuto dalla votazione.
Per maggior approfondimento di argomento sull'astensione del nostro gruppo Consiliare Vi invitiamo a cliccare sul seguente link: https://www.facebook.com/movimento5stelle.page/posts/2635900569760689?__tn__=K-R

VARIAZIONE N. 2 AL BILANCIO FINANZIARIO 2019-2021
Relaziona l’Assessore Luigia D’Abbene. La variazione più significativa è quella relativa all’introito Irpef per 290.000,00 €; seguono l’impegno di spesa dei 100.000,00 € stanziati dal Ministero degli Interni ed atti a sostenere investimenti nella sicurezza delle scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale, la diminuzione della Tosap per un valore di 20.000,00 € ed il minor incasso di 100.000,00 € a seguito sospensione erogazione contributo gestione migranti. La somma di cui sopra stanziata dal Ministero verrà investita per 58.200,00 € per il rifacimento del tetto della Bocciofila Comunale, 30.000,00 € circa per le emergenze abitative, lavori di manutenzione dei servizi igienici della Scuola Turati, interventi sulla viabilità e il ripristino dei mattoncini anti-shock dei giochi di Piazza Caduti.
Abbiamo un accantonamento di 4.000,00 €, importo con cui deve concorrere il Comune in caso di aggiudicazione bando del valore di 26.000,00 € destinati ai Volontari VV.FF. e la rottamazione di tre auto comunali che verranno sostituite da autovetture acquisite a noleggio con un canone molto competitivo.
Il Sindaco Andrea Oliva mostra il suo rammarico per non poter usufruire immediatamente in manutenzione stradale dei 100.000,00 € assegnati dal Ministero e doverli impegnare in altre priorità. E’ comunque un’ottima e necessaria variazione di bilancio.
Interviene Giuseppe Del Vecchio, Consigliere del MoVimento 5 Stelle, evidenziando come tra le spese impreviste ci siano ulteriori 40.500,00 € quale tassa di registro per sottoscrizione convenzione con R.F.I. e domanda delucidazioni circa l’aumento dei costi da 30.000,00 €, comunicati nel Consiglio Comunale precedente, agli attuali 58.200,00 €. per il tetto della Bocciofila Comunale.
Interviene Francesco Talarico, Consigliere di Siamo Alpignano, che ringrazia il MoVimento 5 Stelle Alpignano per aver attivamente partecipato alla ricollocazione del poliambulatorio Asl presso il Movicentro ed a tal proposito evidenzia che il maggior esborso di 40.500,00 € si riferisce alla convenzione che necessariamente deve essere sottoscritta con R.F.I. affinché i locali del Movicentro possano essere adibiti a sede del poliambulatorio A.s.l. Il Sindaco Andrea Oliva asserisce che è l’imposta di registro per questa nuova convenzione che però doveva essere già disposta antecedentemente all’attuale Giunta ed omessa dalle amministrazioni precedenti.
Nuovamente ne consegue un acceso alterco tra Giunta ed esponenti di Articolo Uno ed Alpignano Democratica, per cui Roberto Voerzio e Renato Mazza abbandonano la sala consiliare.
In ultimo prende la parola l’Assessore Maurizio Morra di Cella che risponde al quesito del Consigliere Giuseppe Del Vecchio, comunicando che il costo di 30.000,00 € per il rifacimento della tettoia della Bocciofila Comunale comunicato in precedente Consiglio risulta essere corretto ma il quadro economico dei lavori nella sua totalità è di 58.200,00 €.
Alla variazione n. 2 al bilancio finanziario 2019 -2021 il MoVimento 5 Stelle  si è astenuto dalla votazione.