lunedì 28 maggio 2018

Rendiconto 2017 - mancano le azioni politiche richieste dalle minoranze - Consiglio Comunale del 24 Maggio 2018




4 - RENDICONTO DELLA GESTIONE PER L'ESERCIZIO FINANZIARIO 2017- APPROVAZIONE

Il Consigliere Cosimo Di Maggio interviene in merito al punto 4 dell'ordine del giorno del Consiglio, dando le motivazioni del voto:


Da una attenta analisi, notiamo che il Bilancio Consuntivo non ha evidenziato grandi criticità.
La Vostra è stata una gestione attenta.
C'è un avanzo di Amministrazione di circa 3 mln di euro, di cui circa 2 mln e 900 mila vincolati.
Purtroppo noi tutti sappiamo che gli enti locali, riguardo i bilanci, hanno vincoli molto rigidi da rispettare; inoltre vi è l'obbligo di accantonamento dell'avanzo di amministrazione nel fondo crediti di dubbia esigibilità, lasciando così pochi spazi di manovra alle amministrazioni per far fronte ad eventuali criticità. Dunque siamo consapevoli delle difficoltà; la nostra speranza è che il prossimo Governo capisca che è necessario convogliare maggiori risorse verso i Comuni.
Risorse da destinare alle Scuole, alla  Sanità, al rifacimento del manto stradale e non più verso le grandi ma inutili opere. Sono state fatte 5 variazioni al Bilancio e 2 prelievi dal Fondo di Riserva. Circa 450 mila euro sono di applicazione dell'avanzo di bilancio precedente, mentre è stato richiesto un anticipo di cassa di circa 1 mln 700 mila euro. Tornando al rendiconto, rimangono non vincolati circa 100 mila euro per investimenti e 16 mila euro da utilizzare liberamenteMa ora andiamo ad esaminare alcuni punti per noi importanti, riguardo il 2017.

Asilo nido Don Minzoni.
Non abbiamo visto ancora nessun bando per la gestione del nido, per il prossimo anno scolastico. In questo senso c'è preoccupazione e lo si percepisce anche dal numero dei bambini iscritti,che infatti sono passati da 38 nell'anno 2016/17 a 21 nel 2017/18.

Come più volte evidenziato, le tariffe riviste nell'anno 2017, hanno penalizzato, in particolar modo, le famiglie con fasce ISEE più basse.
Inoltre ci domandiamo che fine hanno fatto le alternative "Nido in Famiglia" e "Classi Primavera" di cui tanto si era parlato lo scorso anno.

TARI 2017
C'è stato un significativo aumento delle TARI, dovute al riequilibrio a norma di legge delle percentuali delle tariffe. Purtroppo a beneficiarne sono state solo le attività commerciali produttive. Occorre cominciare a programmare un piano che porti ad una migliore raccolta differenziata investendo sulla "Raccolta Puntuale", sia per una politica di sostenibilità ambientale, sia per la possibilità di ridurre le tariffe a tutti gli utenti.

MOZIONE GUARDIE ECOLOGICHE
Il 3 Aprile 2017 è stata approvata una nostra mozione per sottoscrivere una convenzione con le Guardie Ecologiche che svolgono un'importante funzione di controllo sui rifiuti e il decoro urbano. Nel 2017 nessun investimento, speriamo che nel 2018 ci sia un inversione di rotta.

PROTEZIONE CIVILE
E’ dal 2016 che chiediamo il ripristino di questo importante servizio, utile per la popolazione. Nel 2017 sono stati stanziati solo 6.700 euro, praticamente un nulla di fatto.

MIGRANTI (SPRAR)
Nel Settembre del 2017, con una nostra interrogazione, chiedevamo all'attuale Amministrazione di aderire alla Rete Servizio Centrale SPRAR; questo consentirebbe al Comune di prendersi carico al massimo di 60 migranti, permettendo di fatto una vera e propria integrazione e togliendo così il monopolio ai privati, come il CAS, presente sul territorio con la struttura dell'ex Parlapà.

DISOCCUPAZIONE
Tra i tanti dati del Rendiconto, spicca l'aumento della disoccupazione che passa da 199 (2016) a 541 (2017). Riteniamo che il Comune non possa fare molto di più per risolvere questo fenomeno, che colpisce moltissimi comuni italiani. Ci auguriamo che il futuro Governo dia più strumenti alle Amministrazioni per invertire questa triste tendenza.

BANDO FARMACIA
Rinunciando al Bando della Farmacia, assegnato direttamente agli attuali gestori ASM di Venaria, si è di fatto rinunciato alla clausola inserita dalla precedentemente Amministrazione, che vedeva il nuovo gestore versare nelle casse comunali un presunto onere di 200 mila euro. Questa cifra poteva essere utilizzata ad esempio per la sistemazione di una parte del manto stradale oppure per la segnaletica orizzontale.

SCUOLA GRAMSCI
Riguardo questo argomento, ci preme tornare sul Vostro Programma elettorale, forse il documento più importante per un Gruppo politico che si candida alla guida di una città.
Nonostante si parlasse di una sua presumibile riapertura immediata senza tra l'altro accensione di un mutuo, ad oggi non troviamo traccia di investimento nel Rendiconto del 2017.

Il voto dei nostri consiglieri:
Di Maggio - Astenuto
Coppola - Astenuto
__________________________________________________________________________

5 - PROGRAMMA TRIENNALE DEI LAVORI PUBBLICI 2018/2020 ED ELENCO 
ANNUALE DEI LAVORI - 1° MODIFICA

Il Consigliere Cosimo Di Maggio interviene in merito al punto 5 dell'ordine del giorno del Consiglio, dando le motivazioni del voto:

STRADE
Il 31 Marzo 2017, ad una nostra interrogazione sullo stato attuale delle strade alpignanesi, ci veniva risposto che gli interventi più significativi sarebbero stati eseguiti nel 2019.
Nel programma abbiamo trovato i seguenti investimenti:
135.000 euro nel 2018
190.000 euro nel 2019
190.000 euro nel 2020
Cifre non molto importanti se si considera la situazione generale del manto stradale, in poche parole si rattopperà qua e la, sistemando qualche tratto di strada.

EX-BORELLO
Il 31 Marzo del 2017, ad una nostra interrogazione, dove domandavamo quali erano le vostre intenzioni in merito alla struttura, ci veniva risposto Stiamo seriamente lavorando per procedere al più presto allo smantellamento dell'edificio e riutilizzo dell'area”. Nel precedentemente Programma triennale dei lavori 2018, veniva inserito mediante una copertura da reperire mediante Fondi Ministeriali "Bando Periferie".
Nel nuovo programma però non c'è più traccia della struttura.

CAMPI SPORTIVI BORELLO E MONTANARO
Nel nuovo programma non troviamo più la voce inerente la ristrutturazione dei Campi Borello e Montanaro. Un vero peccato, perché tutti avrebbero potuto beneficiarne, nessuno escluso.

SCUOLE
Per il 2019 troviamo la manutenzione straordinaria per le scuole con i Finanziamenti Regionali Scuola TALLONE ==> 742.000 Euro
Scuola MATTEOTTI ==> 751.000 Euro con i CPI
Scuola GOBETTI ==> 484.000 Euro con i CPI
TOTALE 1.978.377 Euro

MOVICENTRO
Ci sono poi 510 mila euro per il completamento del 3° piano del Movicentro, con Fondi presunti per "Alienazione Immobili Comunali".

Il voto dei nostri consiglieri:
Di Maggio - Astenuto
Coppola - Astenuto
__________________________________________________________________________

6 - VARIAZIONE N°2 AL BILANCIO FINANZIARIO 2018/2020

Il Consigliere Cosimo Di Maggio interviene in merito al punto 6 dell'ordine del giorno del Consiglio, dando le motivazioni del voto:

Per quanto concerne questa Variazione, CPI e controsoffitti certificati "Anti-sfondamento opere di consolidamento sismico", con Finanziamento Ministeriale di circa 450 mila euro relativi a bandi già vinti, riteniamo sia stato fatto un ottimo lavoro. Vorrei aggiungere un ringraziamento particolare da padre, che porta le proprie figlie nelle scuole AlpignanesiNel 2018 vediamo finalmente un investimento per le scuola Gramsci, con un mutuo importante di 500 mila euro. Anche se durante la vostra campagna elettorale in merito alla scuola era stato detto altro (riapertura senza accensione di mutui), riteniamo che indebitare la città per le scuole siano comunque soldi ben spesi.
Vogliamo pero ricordarvi che la gestione di un Comune come il nostro, preveda anche altre priorità, come il rifacimento del manto stradale, il miglioramento della viabilità.
Quest'ultimo punto sarà argomento di confronto futuro per trovare soluzioni migliorative.

Per concludere, sono stati occupati spazi finanziari per un Totale di circa 2 mln e 500 mila euro di presunte entrate da finanziamenti Ministeriali e Alienazioni di Immobili Comunali.

Noi tutti ci auguriamo ancora una volta che almeno un progetto venga finanziato.

La nostra è una semplice analisi di quanto letto in questa variazione di Bilancio.
Dal nostro punto di vista il Bilancio di Previsione, votato con astensione dal Nostro Gruppo, è un Bilancio di buone prospettive, e sono agli atti le nostre positive considerazioni.

Il voto dei nostri consiglieri:
Di Maggio - Astenuto
Coppola - Astenuto


Nessun commento:

Posta un commento