martedì 4 ottobre 2016

Consiglio Comunale del 4 Ottobre 2016 - Risposte alle nostre Interrogazioni

  • Prima interrogazione del Movimento 5 Stelle:

 
Il Consigliere Cosimo Di Maggio espone l'interrogazione:

"l’accesso agli atti non è una procedura semplice e immediata per i cittadini Alpignanesi, e spesso non hanno il tempo di recarsi presso il Palazzo Comunale per richiedere chiarimenti in merito alle vicende quotidiane del proprio Paese.
Chiediamo all'Amministrazione Comunale, ogni qual volta ci sia documentazione relativa alla sicurezza nelle scuole Alpignanesi, la pubblicazione online sul sito del comune."

 
Risponde all'interrogazione l'Assessore Maurizio Morra di Cella:
"No, la documentazione inerente le rilevazioni dell'aria e eventuale documentazione sullo stato delle strutture scolastiche Alpignanesi, non verrà pubblicata sul sito Comunale".

 
la risposta continua;
 
Scuola Materna Rodari
"sarà inviata una comunicazione scritta ai genitori degli alunni, con un commento dello Spresal, dove l'ente accetta davanti ad un piano di interventi di bonifica di derogare questi alla chiusura estiva del 2017. I rilevamenti dell'aria fatti all'interno della scuola sono risultati molto al di sotto dei limiti tollerati, i rilevamenti sono consultabili con richiesta di accesso agli atti in comune".
 
Scuola Primaria Gramsci
"Le motivazioni della chiusura della Scuola Gramsci sono quelle risapute di riorganizzazione e razionalizzazione dei plessi scolastici Alpignanesi.
Le ultime rilevazione dell'aria all'interno della Scuola sono quelle riportate nella Relazione Tecnica Studio Oro Blu del Maggio 2013, non esistono altri documenti.

 
Riprende la parola il Consigliere Cosimo Di Maggio e ribadisce " reputo importante la pubblicazione di tutta la documentazione inerente la sicurezza delle strutture scolastiche , sul sito Comunale, per una maggiore trasparenza ed una più facile consultazione da parte dei cittadini!
Apprendo che lo Spresal non ha rilasciato nessun documento per la proroga dei lavori al prossimo anno, quindi la responsabilità è presa dall'amministrazione a fronte del piano lavori presentato".

Vista la richiesta fatta dal Consigliere Cosimo Di Maggio, nel consiglio del 26 Luglio, di pubblicare prima dell'inizio dell'anno scolastico, tutte le certificazioni di sicurezza e le rilevazioni dell'aria eseguite all'interno delle nostre scuole, con un link sul sito del comune, visto che la scuola Primaria Gramsci è ancora chiusa, nonostante in campagna elettorale i gruppi di maggioranza dichiaravano e scrivevano sul loro programma elettorale "La Scuola Gramsci va riaperta subito" oppure "Riapriamo la Scuola Gramsci. Si può fare!", che il Comitato spontaneo dei genitori, di cui i maggiori esponenti oggi siedono sui banchi di Maggioranza, che proprio loro chiedevano "CHIAREZZA", accertato che tutto questo non è avvenuto, il Consigliere Cosimo Di Maggio si dichiara non soddisfatto dalla risposta ricevuta.

 
  • Seconda interrogazione del Movimento 5 Stelle:

 
La Consigliera Antonia Bagnato espone l'interrogazione:

"l’accesso agli atti non è una procedura semplice e immediata per i cittadini Alpignanesi, e spesso non hanno il tempo di recarsi presso il Palazzo Comunale per richiedere chiarimenti in merito alle vicende quotidiane del proprio Paese.
Chiediamo all'Amministrazione Comunale, in generale una maggiore comunicazione attraverso il sito del Comune, con la creazione di link, che in base agli eventi e situazioni di rilevanza, forniscano dettagliate spiegazioni e documentazione ai cittadini Alpignanesi, senza dover attivare la procedura di accesso agli atti, in particolar modo sulla chiusura del Ponte Vecchio e sulla Scuola Materna Rodari".

 
Risponde all'interrogazione il Sindaco Andrea Oliva:


"la comunicazione va bene così! le comunicazioni riguardati la Scuola Materna Rodari sono chiare e precise, le relazioni della qualità dell'aria sono molto tecniche ed incomprensibili alla maggior parte dei cittadini, quindi non c'è motivo di pubblicarle, sono disponibili su richiesta in comune, sicuramente le nostre comunicazioni sono migliorabili ma migliori rispetto a quelle delle amministrazioni precedenti.
Sulla chiusura del ponte vecchio la scelta temporale è stata imposta dalla Città Metropolitana, non c'è stato modo di concordare il periodo in cui fare i lavori. Anche la segnaletica è a carico della Città Metropolitana, se si reputa scarsa, non è stata responsabilità dell'amministrazione".

 
Riprende la parola la Consigliera Antonia Bagnato:

 "faccio notare la scarsa comunicazione che l’amministrazione ha avuto nei confronti dei cittadini sulla questione Rodari e sulla chiusura del ponte vecchio, perché bastava sintetizzare e rendere comprensibili a tutti i documenti tecnici, con dei link facilmente accessibili a tutti, ribadisco la scarsa comunicazione dicendo che, per esempio, la maggior parte dei cittadini non sa nulla sui lavori che si stanno facendo sul ponte vecchio, molti si lamentano per il traffico, ecco perché chiediamo comunicati, sintetici e chiari, per informare e spiegare".
 
Vista ancora una volta la negazione a comunicare sul sito istituzionale del comune, con delle comunicazioni chiare, comprensibili a tutti e di facile accesso per i cittadini, su argomenti rilevanti, la Consigliera Antonia Bagnato si dichiara non soddisfatta della risposta ricevuta.
  • Terza interrogazione del Movimento 5 Stelle:


 Il Consigliere Cosimo Di Maggio espone l'interrogazione:

"La sicurezza del pedone e dell'automobilista, andrebbero salvaguardate sempre.
Chiediamo
una soluzione per limitare la velocità degli autoveicoli che transitano in quel tratto di strada in via Cavour (zona Carrefour), una maggiore illuminazione degli attraversamenti pedonali e una soluzione anche per quello che riguarda gli attraversamenti pedonali delle rotonde che portano in Piazza Caduti.
Chiediamo la possibilità di proseguire il marciapiede già esistente in Via Cavour
, tra Alpignano e Pianezza, pensando di renderlo ciclopedonale, quel tratto è utilizzato da pedoni e ciclisti che si spostano da Alpignano a Pianezza e viceversa, percorrendo quel tratto in maniera molto pericolosa, sul bordo della strada, vedendosi passare a pochi centimetri le auto in circolazione"



risponde l'Assessore Maurizio Morra di Cella:



"Si sta cercando di illuminare meglio gli attraversamenti pedonali di quella zona. Riguardo i marciapiedi, sono molte le zone della città dove mancano o sono disastrati, purtroppo mancano i fondi per sistemarli o costruirne di nuovi , comunque stiamo lavorando sul problema".


Riprende la parola il Consigliere Cosimo Di Maggio:


"La situazione in quel tratto di Via Cavour (Carrefour) è estremamente pericolosa sia per i pedoni che attraversano la strada, che per le auto che svoltano per entrare nel piazzale, dove si trovano le attività commerciali, un altro punto estremamente importante e pericoloso a nostro avviso, è il marciapiede mancante tra Alpignano e Pianezza, proprio al confine, finisce il marciapiede tra i due Comuni, in quel tratto i pedoni e i ciclisti, percorrono il tratto sul ciglio della strada a pochi centimetri dalle auto in corsa, il pericolo si intensifica nei giorni di mercato sia per quello di Pianezza che per quello di Alpignano, consigliamo all'amministrazione di collaborare con il Comune di Pianezza, perché anche se l'opera sarà fatta nel territorio Alpignanese, questo tratto è comunque percorso da molti Pianezzesi. Continueremo periodicamente a chiedere conto dell'avanzamento di quanto detto dall'assessore nella risposta alla nostra interrogazione".

Avendo portato in discussione per la prima volta questa problematica in Consiglio Comunale, viste le dichiarazioni positive dell'assessore, di cui si chiederà periodicamente l'avanzamento delle richieste, al momento il Consigliere Cosimo Di Maggio si dichiara soddisfatto dalla risposta ricevuta.

Nessun commento:

Posta un commento