venerdì 26 giugno 2015

RICOSTRUZIONE DELLA PENSIONE A TITOLO GRATUITO

CAMPAGNA DI GIUSTIZIA SOCIALE   

RESTITUZIONE ARRETRATI PENSIONE?  
TI AIUTIAMO NOI!!!!
La Corte costituzionale con la sentenza 70/2015 ANNULLA IL DECRETO MONTI SUL BLOCCO DELLA RIVALUTAZIONE DELLE PENSIONI.
I NOSTRI GOVERNANTI PROPONGONO,  decreto Poletti:
Periodo 2012-2013:
-Pensioni tra 3 e 4 volte il minimo INPS: 
una tantum pari al 40% di quanto ti spetterebbe;
-Pensioni tra 4 e 5 volte il minimo INPS: 
una tantum pari al 20% di quanto ti spetterebbe;
-Pensioni tra 5 e 6 volte il minimo INPS:
una tantum pari al 10% di quanto ti spetterebbe.



Anni 2014 e 2015: una tantum al 20% di quanto ti spetterebbe.
Anno 2016: 50% una tantum al 50% di quanto ti spetterebbe.

CIO’ CHE LA LEGGE RENDE,
 IL GOVERNO NON DEVE SOTTRARRE!!

La Corte costituzionale con la sentenza 70/2015 riconosce per gli anni 2012-2013 la rivalutazione dell'assegno previdenziale anche a chi percepisce una pensione superiore a tre volte il minimo Inps (importo mensile superiore a 1405,05 € lordi).

Il Movimento 5 Stelle organizza presso il Bar Cavour (sito in Via Cavour, 7 Alpignano) la compilazione e l’invio della domanda on line per la ricostruzione della pensione presso l’INPS.
Un nostro attivista sarà a disposizione gratuitamente tutti i venerdì dalle 16:00 alle 19:00 per prestarsi a tutte le attività in merito.

Le pretese dello Stato non possono colpire solo i pensionati. Ciò nel rispetto degli articoli 3 (uguaglianza) e 53 (progressività della tassazione) della Costituzione.

DOCUMENTI DA PRESENTARE         

Il primo passo riguarda la richiesta del PIN DISPOSITVO INPS, col supporto di un nostro attivista vi seguiremo nella richiesta del pin dispositivo, servirà solo la carta d’identità valida.
I documenti necessari per la presentazione della domanda sono:

-documento di identità e codice fiscale
-documentazione reddituale (CUD, 730, UNICO)
-codice fiscale coniuge
-data matrimonio

“I pensionati italiani conoscono la straordinaria coerenza della nostra Consulta nella difesa dei grandi valori della Repubblica. La sentenza è una risposta netta a chi predica l'odio contro i cittadini che hanno lavorato per 35-40 anni versando contributi d'oro. Noi pensionati non ci sentiamo soli, abbiamo dalla nostra parte la Costituzione e il Giudice che la fa rispettare anche al Parlamento e al Governo”.     

Contattaci e segui le nostre attività:

Contattaci:     info@alpignano5stelle.it
Seguici:         www.alpignano5stelle.it   
facebook:      facebook.com/movimento5stelle     
                                                        

Nessun commento:

Posta un commento