martedì 31 marzo 2015

#iostoconPinoMasciari - Lettera al Sindaco Gianni Da Ronco

Buongiorno,
le scriviamo da liberi cittadini in rappresentanza del MoVimento 5 Stelle Alpignano.
Sicuramente conosce la coraggiosa storia di Pino Masciari, imprenditore calabrese che grazie al suo coraggio ha scoperchiato il calderone di soprusi e minacce  che vivono quotidianamente gli imprenditori calabresi (anche in Piemonte).
Il giorno 27 marzo del 2015 il Ministero dell'Interno revoca a Pino Masciari tutte le forme di protezione, compresa la scorta.
L'accaduto è un fatto gravissimo, che rischia di disincentivare il coraggio delle singole persone alla ribellione dai soprusi subiti, dalle mafie.
In una società in cui la corruzione e le metodologie di stampo mafioso la fanno da padrone il sentirsi abbandonati dalle istituzioni è solo l’ultimo sintomo del cancro che sta distruggendo la nostra società civile.
Premesso ciò, alla luce anche del fatto che l’amico Pino è cittadino onorario della città di Alpignano, le chiediamo di prendere posizione durante il primo Consiglio Comunale disponibile per denunciare l’accaduto.
Certi che qualsiasi logica politica debba essere accantonata a fronte della libertà, dell’onestà e del concreto pericolo di vita di una famiglia la cui unica colpa è stata il ribellarsi agli schemi mafiosi di cui l’imprenditoria italiana è succube, la ringraziamo per il tempo dedicatoci e le alleghiamo la mozione che avremmo presentato se avessimo avuto voce in consiglio comunale.
Buona giornata.
MoVimento 5 Stelle Alpignano

Nessun commento:

Posta un commento