giovedì 2 giugno 2011

Le percentuali delle elezioni, i progetti del Movimento 5 Stelle e la questione NO TAV

Il sistema elettorale attuale prevede una serie di calcoli in base ai quali non necessariamente entra a far parte della giunta comunale il singolo candidato che ha ricevuto voti tali da aver raggiunto una notevole percentuale.
 Il Movimento 5 stelle di Alpignano è risultata la quinta lista su 15 liste presenti con una percentuale dell’8,39%.Michele Santarella, il nostro candidato sindaco, non è entrato come consigliere nella nuova giunta, pur avendo ottenuto 786 voti su 9405. Gli elettori possono così pensare che il loro voto sia stato sprecato, ma vi assicuriamo che non sarà così. Noi ci siamo presentati senza coalizioni, ma forti delle nostre convinzioni. Uno dei progetti che il Movimento 5 stelle porta avanti è proprio quello di cambiare il sistema politico, affinchè venga rispettato il volere dei cittadini. Il Movimento 5 stelle di Alpignano è nato veramente da pochissimo tempo ed i consensi che ha ricevuto sono per noi la molla e lo stimolo per crescere. Continuiamo quindi con la nostra lotta per difendere e tutelare i bisogni di tutti i cittadini, attraverso la realizzazione della democrazia diretta che sarà la vera svolta di un paese democratico quale noi auspichiamo essere, forti della consapevolezza che a livello nazionale il bisogno di rivoltare il sistema politico si è ampiamente manifestato. Abbiamo già indetto la prima riunione che ha visto una grande partecipazione entusiasta da parte dei nostri attivisti. Vigileremo attenti su tutto ciò che accadrà nel nostro territorio e vi terremo sempre informati. Abbiamo anche attivato il nostro canale su twitter ed a breve il nostro sito verrà ampliato, inserendo una sezione per i blog e, per la trasparenza, daremo informazioni dettagliate sui nostri attivisti. Il primo appuntamento che vi segnaliamo sarà il banchetto che sarà presente al mattino in Piazza 8 marzo sabato 4 giugno 2011 ad Alpignano e nel pomeriggio di fianco al Carrefour, ex GS, per fornire delucidazioni in merito alreferendum del 12 e 13 giugno di cui i media nazionali non parlano.
Il nuovo sindaco di Alpignano è Gianni Da Ronco e, nell’augurargli buon lavoro, chiediamo una dichiarazione ufficiale in merito al problema del TAV, situazione che sta molto a cuore ai cittadini della valle impegnati in questa lotta di diritti e di giustizia. La definizione del problema è arrivato agli sgoccioli, da qui l’urgenza di una posizione ufficiale. Abbiamo preso positivamente atto delle precedenti dichiarazioni di Da Ronco, nelle quali affermava: “ Credo che la TAV così come ce la vogliono proporre possa avere effetti nefasti sull’ambito territoriale della nostra zona.” E ancora: “non bisogna dimenticare la tutela della salute di noi cittadini che, se non si prenderanno in considerazione una serie di pericoli derivanti dai lavori per la costruzione della TAV, potrebbe venire irrimediabilmente messa in pericolo” di conseguenza attendiamo una dichiarazione chiara e definitiva che non lasci dubbi sulle sue interpretazioni.
MoVimento 5 Stelle Alpignano

Nessun commento:

Posta un commento