martedì 9 agosto 2016

Comunicato sugli avvenimenti di Giovedì 28/07/2016.

Come più volte ribadito, noi siamo favorevoli all’accoglienza dal momento in cui vengono garantiti dignità e rispetto per i rifugiati e i cittadini. Purtroppo le politiche attuali autorizzano cooperative ed associazioni a lucrare sulla vita di persone in situazioni tragiche.
Noi aborriamo questo sistema squallido ed opportunista in quanto ci battiamo per un’accoglienza diffusa che abbia alla base precisi progetti di integrazione. Al tempo stesso non possiamo tollerare che vengano autorizzate manifestazioni neofasciste quando la nostra Costituzione, già cosi dibattuta, punisce L’APOLOGIA del FASCISMO in ogni sua forma.
Ci stiamo rendendo conto dell’esodo storico che stiamo vivendo?
Ebbene è l’integrazione che dobbiamo insegnare ai nostri figli, non l’odio, non il razzismo, professati durante una serata d’estate nella piazza centrale del paese.
Alla luce di ciò, mercoledì 27/07/2016, come M5S Alpignano insieme all’ANPI di Foresto-Bussoleno-Chianocco si è andati in questura per evitare che una manifestazione razzista di matrice neofascista si svolgesse, sempre nel rispetto di tutte le regole, in piazza Caduti, una piazza così significativa per i valori di libertà del nostro paese. Il giorno seguente, veniamo informati che il luogo assegnato dalla questura per il presidio di CasaPound è stato spostato proprio nella piazza Vittorio Veneto, dove c’è una targa ai caduti posta dal C.L.N. e in cui vivono i primi ragazzi rifugiati arrivati in Alpignano.
Seppur nel rispetto delle regole e della legge, questa mossa non ci pare affatto corretta nei confronti delle 29 persone che si sono dovute rifugiare all’interno del centro fino al termine della manifestazione.
Non troviamo, infine, assolutamente corretto l’attacco infondato rivolto ai NO TAV da parte dei gruppi politici ALPIGNANO SICURA e SIAMO ALPIGNANO, ma atte soltanto a screditare un movimento che conosce PERFETTAMENTE il significato delle parole DIFENDERE, LOTTARE E CONDIVIDERE, poiché da sempre spinti da sentimenti di amore e di passione, parole purtroppo incomprese da chi autorizza manifestazioni di razzismo contro il prossimo.
Nella speranza che nel 2016, si capisca che il vero problema non è rappresentato da chi difende la propria terra, sacrificando anche se stesso, ma da chi sfrutta situazioni critiche per infondere paura e odio.  

Gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Alpignano

mercoledì 29 giugno 2016

SI all'accoglienza! NO alle false politiche dell'accoglienza!



Il M5S Alpignano è favorevole all'accoglienza organizzata e consapevole, gestita in maniera corretta e con parametri che tengano conto della dignità delle persone.

Le leggi del Governo italiano danno la possibilità a cooperative o società a responsabilità limitata, di inventarsi operatori per l'accoglienza, lucrando sui rifugiati in arrivo sulle nostre coste.

NOI DICIAMO NO A QUESTE FALSE POLITICHE DELL'ACCOGLIENZA!

La Prefettura gestisce tramite Bandi l'affidamento per l'accoglienza dei rifugiati; sul territorio provinciale sono in arrivo 4000 persone richiedenti asilo.

Alpignano fa parte di un'area geografica, denominata lotto, comprendente anche Bardonecchia, Bruzolo, Bussoleno, Chiomonte, Coazze, Exilles, Giaglione, Giaveno,  Gravere, Meana di Susa, Moncenisio, Oulx, Rivoli, Salbertrand, Sauze d’Oulx, Trana, Valgioie, Venaus, nella quale verranno ospitati un massimo di 250 rifugiati, da dividere per ogni paese; le indicazioni che abbiamo fanno pensare che ad Alpignano arriveranno più di un centinaio di rifugiati, nella struttura alberghiera Parlapà , oltre quelli già presenti sul territorio.

Non resta che capire come verranno gestite queste persone in arrivo, se l'assistenza e i servizi richiesti dal bando saranno garantiti, o se invece la questione lederà la dignità degli ospitati ed il benessere degli Alpignanesi.

L'affidare, o meglio l'abbandonare persone in difficoltà in mano a Businessman senza scrupoli, il cui obiettivo è solo lucrare sulle emergenze, che siano esse abitative, umanitarie o climatiche, non può e non deve essere la soluzione.

In tutta Italia si moltiplicano i casi di centri chiusi per carenze igienico sanitarie, per criticità strutturali e per problemi gestionali.

In ogni caso, l'unione, la comprensione ed il senso comunitario servono a superare momenti critici nel migliore dei modi.

MoVimento 5 Stelle Alpignano

venerdì 24 giugno 2016

GRAZIE ALPIGNANESI - E' STATO UN GRANDE RISULTATO!



Partiamo col ringraziare i cittadini Alpignanesi: 1846 uomini e donne che hanno riposto in noi la loro fiducia, e i 2794 del ballottaggio con circa 950 alpignanesi in più che hanno scelto il nostro programma e Cosimo Di Maggio come proprio sindaco. Non è bastato per vincere ma dal 2011 abbiamo triplicato i consensi a livello comunale, siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto e partiamo da una consapevolezza: il lavoro paga. Seminare, occupandosi della propria città nonostante non si avesse rappresentanza politica in consiglio comunale, la presenza TUTTO L’ANNO con i nostri banchetti a dare un punto di riferimento politico tra la gente. Tutto questo ci da grande forza ed energia per affrontare il compito di rappresentanza e portavoce di quasi 2000 alpignanesi: ne sentiamo la responsabilità e cercheremo di fare sempre del nostro meglio, con i valori che ci contraddistinguono di trasparenza e partecipazione.

1 su 20
Il rammarico aumenta se si pensa al fattore che in Alpignano si sia verificato l’unico caso di ballottaggio perso per il M5S. Ma analizziamo la situazione politica Alpignanese e tutto ci sembrerà molto più chiaro (almeno per noi lo è). Alpignano dal dopoguerra fino a ieri è stata sempre una roccaforte “rossa”, che non ha avuto quel ricambio amministrativo che probabilmente ne avrebbe permesso una maggior crescita soprattutto negli “anni d’oro”. I candidati sindaco: A sfidare il sindaco uscente Gianni Da Ronco si sono presentati il “nostro” Cosimo Di Maggio, scelto a votazione unanime dagli attivisti del gruppo già nel luglio 2015. Alpignano SiCura scelse nel Dicembre 2015 Roberto Salvaia come candidato sindaco, incarico che rifiutò poco dopo, per ragioni personali e familiari, a favore di Andrea Oliva.
Destra e centro destra non pervenute (AN, FI, FLI, Lega Nord).
Il PD invece attraverso le primarie nel marzo 2016 si trovò di fronte ad un bivio: rinnovamento (o presunto tale) con Monica Ghirardi o continuità con Roberto Voerzio. Vinse il secondo, con risultati che si riveleranno determinanti anche per l’esito complessivo delle elezioni.
Cos’ha indicato il voto del primo turno del 05/06/2016 e del ballottaggio del 19/06/2016?
Ha vinto l’astensionismo col 42% di elettori (o meglio non elettori). Credevamo che il ponte del 2 Giugno unito all’impossibilità di votare il lunedì mattina, avesse avuto un peso determinante su questo triste risultato, ma i numeri del ballottaggio ancora più in flessione fanno riflettere (astensione al 50%).
La voglia di cambiamento rispetto ai partiti tradizionali, il grande lavoro sul territorio e la trasversalità della proposta politico/elettorale ha visto primeggiare le due liste civiche capeggiate da Andrea Oliva, composte da personalità importanti per il tessuto sociale alpignanese che siamo sicuri potranno dare un notevole contributo al rilancio della nostra cittadina (ce lo auguriamo e collaboreremo/vigileremo con questo obiettivo).
Volontà che si è ulteriormente palesata al ballottaggio attraverso il comunicato del Segretario del PD Alpignanese che indicava chiaramente di non votare il MoVimento 5 Stelle (testualmente “di non cedere agli appelli di falsa democrazia”), e con alcune associazioni di aggregazione politica che con mail diremmo insistenti (che hanno scomodato da Dante a Sansone e le sue imprese…) davano indicazioni di voto volte a fermare “l’ondata populista del M5S”. Indicazioni di voto che mostrano la scarsa considerazione verso il proprio elettore e che "spostano" pochi voti.
Alla faccia di chi dice e scrive che il voto al M5S è un voto di protesta e che racchiude tutti gli scontenti del governo centrale.
Conclusione: per noi è stato un grande risultato, abbiamo condotto una campagna elettorale sul territorio scrivendo insieme ai cittadini il nostro programma elettorale, organizzando serate tematiche e momenti di aggregazione che continueranno anche se la campagna elettorale è finita.
Quindi ora a mente fredda: onore e grande responsabilità ai vincitori, gli Alpignanesi sappiano che saremo un opposizione propositiva e costruttiva, renderemo partecipe la cittadinanza di tutte le decisioni che verranno prese all’interno delle istituzioni.
Saremo i vostri portavoce.

M5S Alpignano

venerdì 10 giugno 2016

ALPIGNANO - IN PIAZZA CON LUIGI DI MAIO

Domenica 12 Giugno ore 16 - Piazza Caduti Alpignano


Domenica 12 Giugno, il Vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, sarà nuovamente con noi per sostenere Cosimo Fabio Di Maggio e tutto il gruppo...
Ci saranno in oltre i nostri rappresentanti di TUTTE le Istituzioni...
Tiziana BEGHIN - Parlamento Europeo
Alberto AIROLA - Senato della Repubblica
Marco SCIBONA - Senato della Repubblica
Laura CASTELLI - Camera dei Deputati
Silvia CHIMIENTI - Camera dei Deputati
Davide CRIPPA - Camera dei Deputati
Ivan DELLA VALLE - Camera dei Deputati
Francesca FREDIANI - Regione Piemonte
Dimitri DE VITA - Città Metropolitana di Torino

mercoledì 1 giugno 2016

Alpignano - Elezioni Comunali - Come si vota?

Il 5 giugno gli Alpignanesi sono chiamati a decidere chi sarà il nuovo Sindaco, facciamo chiarezza su come si vota.
  • Si vota dalle 7:00 alle 23:00 nella sola giornata di domenica 5 giugno
  • Bisogna presentarsi al proprio seggio con la scheda elettorale e un documento di riconoscimento valido (come la carta d’identità)
Riceverete la scheda, per l’elezione del Sindaco e il rinnovo del Consiglio Comunale.
È molto importante che seguiate queste istruzioni e non facciate altri segni sulle schede, perchè il vostro voto verrebbe annullato.
ECCO COME VOTARE:
 
 
Per inserire una o due preferenze per il consiglio comunale si possono scrivere i cognomi dei candidati scelti. Attenzione: se si votano due candidati si devono scegliere un uomo e una donna, non due uomini o due donne.
 
VOTO DISGIUNTO PER IL SINDACO, COME FUNZIONA
 
La legge elettorale permette anche di votare in modo disgiunto il Sindaco e la lista.
Per esempio, è possibile mettere una croce su un simbolo qualsiasi scrivendo le relative preferenze ma poi apporre un’altra croce su COSIMO DI MAGGIO.
Molto importante: i voti che contano per accedere al ballottaggio sono quelli assegnati al sindaco, non alla lista.
Ringrazio, quindi, eventuali elettori di altri partiti o liste che vorranno scegliermi come Sindaco.
 
IL BALLOTTAGGIO
Se il 5 giugno nessuno dei candidati a sindaco otterrà il 50% +1 dei voti validi, i due candidati più votati accederanno al ballottaggio previsto per il 19 giugno.

 

venerdì 13 maggio 2016

CHIAMATA PUBBLICA ASSESSORATI COMUNE DI ALPIGNANO



CHIAMATA PUBBLICA ASSESSORATI 
COMUNE DI ALPIGNANO

Il Movimento 5 Stelle di Alpignano indice una chiamata pubblica al fine di selezionare le persone che saranno chiamate a ricoprire la carica di Assessore Comunale in caso di vittoria alle prossime elezioni amministrative 2016.
Il DLGS 267/2000 Testo Unico degli Enti Locali all’art. 46 stabilisce che la nomina degli Assessori avvenga per legame fiduciario con il Sindaco, al fine di realizzare il programma elettorale presentato in campagna elettorale e approvato dal Consiglio Comunale nelle linee di mandato. Per questo fine è opportuno procedere alla selezione delle professionalità necessarie, in accordo con i principi del Movimento 5 Stelle, per i quali i cittadini hanno espresso il loro voto.
Il TUEL stabilisce inoltre l’incompatibilità tra la carica di Assessore e quella di Consigliere Comunale e pertanto la nomina ad Assessore di un consigliere eletto ne determinerebbe la sua immediata decadenza.
Il venire meno del legame fiduciario tra gli Assessori ed il Sindaco può comportare il ritiro delle deleghe conferite, facendo cessare in questo modo l’incarico di Assessore.
A CHI È RIVOLTA
La chiamata pubblica è aperta a tutte le cittadine e i cittadini che abbiano i seguenti requisiti minimi:
-Essere in possesso almeno del Diploma di Scuola Superiore;
-Essere esente da condanne penali e della Corte dei Conti, anche non definitive; in seconda istanza verrà richiesto il certificato del casellario giudiziale e quello dei carichi pendenti;
-Non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione;
-Non essere iscritto a partiti politici al momento della presentazione della domanda e non aver partecipato a competizioni elettorali in liste concorrenti al Movimento 5 Stelle dal 2012;
-Impegnarsi ad attuare i contenuti del Programma Elettorale del Movimento 5 Stelle relativamente ai punti di propria competenza o relativi all’assessorato per il quale si intende concorrere;
-Accettare e sottoscrivere l’impegno etico allegato;
LA SELEZIONE:
La selezione verrà gestita dal candidato sindaco Cosimo Di Maggio il quale garantirà la riservatezza delle domande ricevute. I curricula ricevuti e non selezionati dal candidato sindaco saranno tenuti riservati.
Dopo una prima pre-selezione, entro fine maggio, solo previo consenso dei selezionati, il candidato Sindaco presenterà all’Assemblea degli Attivisti le persone che saranno ritenute idonee per esperienza, titoli, competenza e valutazione professionale.
LE TEMPISTICHE:
La presentazione delle domande dovrà pervenire unicamente al seguente indirizzo email: info@alpignano5stelle.it  a partire dal 13.05.2016 fino alle ore 24 del giorno 31.05.2016; l’obiettivo è avere la squadra pronta in vista di un possibile insediamento.
La selezione dei candidati inizierà dal giorno successivo all’apertura della chiamata pubblica e terminerà a Giunta completata.
È obbligatorio segnalare nell’oggetto dell’email “Candidatura ad Assessorato” e indicare nel corpo dell’email per quale delle seguenti aree tematiche vi è interesse, redatte solo ed esclusivamente per facilitare il candidato ad orientarsi nella scelta del settore verso cui indirizzare la propria candidatura:

- Ecologia e Bonifica, Riciclo - Recupero e Riduzione, Sviluppo delle Energie Rinnovabili ed Efficientamento Energetico, Attività Produttive - Agricoltura (Lavoro).

- Cultura, Manifestazioni, Turismo, Politiche educative e Scolastiche, Politiche Giovanili, Pari Opportunità.

-Pianificazione Territoriale – PRUSST (Programma di Riqualificazione urbana e sviluppo sostenibile del territorio), Urbanistica, Edilizia Privata, Lavori Pubblici, Risparmio Energetico.

-Politiche sociali, Partecipazione - Democrazia diretta, Politiche della casa, Connettività, Innovazione.

-Bilancio, Tributi, Patrimonio, Società partecipate.

LA DOCUMENTAZIONE DA INVIARE TRAMITE EMAIL:
– Scansione della Domanda di ammissione alla chiamata pubblica (allegato 1) debitamente compilata;
– Scansione del documento di identità;
– Curriculum in formato .pdf con competenze professionali, incarichi istituzionali ed eventuali ruoli pubblici o politici ricoperti;
– Eventuale lettera di presentazione;

Nel caso in cui il candidato fosse selezionato e quindi indicato Assessore dovrà sottoscrivere l’impegno etico (allegato 2) e sottostare alle norme sulla trasparenza e pertanto i suoi dati saranno pubblicati sul sito istituzionale del Comune di Alpignano.
E’ possibile inviare candidature per più di un’area tematica.
Il MoVimento 5 Stelle Alpignano si riserva di modificare la distribuzione delle deleghe degli assessori in base alle candidature ricevute fino all’effettiva assegnazione.
 Al momento della ricezione della documentazione sarà inviata una notifica al mittente con cui verrà comunicata l’effettiva ricezione della candidatura comprensiva degli allegati.
Stampa l’allegato 1, compilalo, firmalo, scansionalo e mandalo alla mail o portalo a mano ad uno dei nostri banchetti organizzati sul territorio, insieme al tuo curriculum.
Saranno prese in considerazione le candidature di tutti i cittadini incensurati che siano iscritti alle liste elettorali nella Provincia di Torino. Saranno privilegiate le candidature di coloro che potranno dimostrare di conoscere e vivere la città di Alpignano (perché ci lavorano, studiano, altro...).

Per qualsiasi altra informazione non esitare a contattarci tramite i nostri canali:



venerdì 6 maggio 2016

PROGRAMMA DI LAVORO PER ALPIGNANO A 5 STELLE




ELEZIONI COMUNALI 2016




LA PAROLA AI CITTADINI
LA COMUNITA’ ALPIGNANESE AL CENTRO DEL PROGETTO
PROGETTO ALPIGNANO 2016/2021

CLICCA SU QUESTO LINK:

martedì 29 marzo 2016

ALPIGNANO - "NESSUNO DECIDERA' PER LORO" parte 2

MICHELE COPPOLA
Candidato Portavoce al Consiglio Comunale di Alpignano

Sono i nostri giovani candidati, a loro il compito di riportare la politica ad essere uno strumento democratico e di partecipazione, per un miglioramento costante della nostra città in tutti i suoi aspetti.


Presentazione di Michele Coppola Candidato Portavoce al Consiglio Comunale di Alpignano


martedì 22 marzo 2016

DOMENICA 17 APRILE VOTA SI PER FERMARE LA TRIVELLE

DIFENDI IL TUO DIRITTO DI SCEGLIERE!
Domenica 17 Aprile - VOTA SI
Referendum abrogativo per fermare le Trivelle nei mari italiani.
IL GOVERNO ITALIANO BASA LA SUA POLITICA ENERGETICA SU FONTI ALTAMENTE INQUINANTI...BASTA!!!


venerdì 18 marzo 2016

ALPIGNANO - "NESSUNO DECIDERA' PER LORO" parte 1


ANTONIA BAGNATO
Candidata Portavoce al Consiglio Comunale di Alpignano

Sono i nostri giovani candidati, a loro il compito di riportare la politica ad essere uno strumento democratico e di partecipazione, per un miglioramento costante della nostra città in tutti i suoi aspetti.




Presentazione di Antonia Bagnato Candidata Portavoce al Consiglio Comunale di Alpignano



venerdì 11 marzo 2016

ALPIGNANO - MoVimento 5 Stelle - VIDEO della Presentazione del Candidato Sindaco


#CosimoDiMaggioilmioSindaco


Le prime parole pubbliche del nostro Candidato Sindaco Cosimo Di Maggio, durante la serata di presentazione del 26 Febbraio 2016, tenutasi al Salone Museale "Alessandro Cruto", le sue parole sono le linee guida e le intenzioni del MoVimento 5 Stelle da attuare sulla nostra Città Alpignano.


L'articolo di Luna Nuova del 4 Marzo 2016, che riprende la serata di presentazione del Candidato Sindaco e del Gruppo del MoVimento 5 Stelle Alpignano, tenutasi il 26 Febbraio 2016.

lunedì 29 febbraio 2016

…A SERVIZIO DEL CITTADINO…


Informiamo la cittadinanza che le riprese video del Consiglio Comunale del 17/12/2015, durante il quale si è approvato il nuovo Piano Regolatore sono disponibili su youtube ai seguenti link:

su YouTube
sul sito del Comune di Alpignano

Le riprese sono state effettuate dal MoVimento 5 Stelle Alpignano in collaborazione col giornale on-line ValSusaNotizie www.valsusanotizie.it
Si ringrazia l’amministrazione per aver acconsentito all’esercizio della video ripresa nell’ambito del diritto di cronaca, per un servizio che considera "…utile di favorire la partecipazione dei cittadini all’attività politico-amministrativa dell’Ente".

A riveder le stelle.
M5S Alpignano

sabato 27 febbraio 2016

26 FEBBRAIO 2016 - PRESENTAZIONE UFFICIALE DEL GRUPPO E DEL CANDIDATO SINDACO

Ieri sera ci siamo presentati ai nostri Concittadini, prima della politica ci sono le persone, i rapporti umani; i nostri Portavoce in Senato, Parlamento, Consiglieri regionali e metropolitani, Portavoce dei Cittadini, amici che ci supportano, SEMPRE, questa è la nostra FORZA, questo è il MoVimento 5 Stelle!


Gli Alpignanesi cominciano a popolare la sala Cruto


Sala strapiena, grazie agli Alpignanesi dell'attenzione avuta nell'ascolto delle nostre proposte



Sono arrivati i nostri portavoce, la presentazione può cominciare
Il nostro candidato Sindaco Cosimo Di Maggio aspetta il momento della sua presentazione tra gli amici portavoce al senato e parlamento



Antonia giovane attivista, apre la serata presentando gli ospiti e sprona i giovani come lei, ad avvicinarsi alla politica, nessuno deve decidere per noi!


Il Candidato Sindaco e il Coordinatore del gruppo di Alpignano Bartolomeo Lanotte, ascoltano le parole di Antonia


Su in piedi è il momento di presentarsi agli Alpignanesi!


Molta emozione nella presentazione del nostro candidato Sindaco, prime parole pubbliche


Parole intense quelle di Cosimo, premiate dall'applauso del pubblico presente e dei nostri Portavoce, riprende fiato, beve un po d'acqua...andata!


Si parla di diritti civili con il nostro Portavoce in Senato Alberto Airola


Un grande Amico, una persona fantastica, un esempio per tutti noi


Alberto finisce il suo intervento e Cosimo prepara il prossimo


Francesca Frediani Portavoce in Consiglio Regionale, ci parla di emergenza lavoro e di proposte, sempre precisa, grande competenza, lei è un grande supporto per noi!


Cosimo si agita quando ricorda la nostra campagna di giustizia sociale, sulla mancata rivalutazione delle pensioni dei nostri pensionati!


Ivan Della Valle Portavoce in Parlamento, ci ricorda come è nato il MoVimento, quanto è stato difficile per loro gli inizi, da allora quanto siamo cresciuti e l'esperienza fatta fino ad oggi la stanno passando a noi! 


Dimitri De Vita Portavoce in Città Metropolitana, ci parla di Smat e Cidiu, il suo supporto sarà fondamentale nell'amministrazione del nostro comune


Laura Castelli Portavoce in Parlamento, lei 5 anni fa era nella nostra lista qui ad Alpignano, adesso è in Parlamento, siamo un buon vivaio, ci parla di un team di esperti che supporterà tutti i sindaci eletti per il MoVimento 5 Stelle alle prossime elezioni, questa è la rete umana e di competenze che solo noi abbiamo! 


Marco Scibona Portavoce in Senato, ci parla dell'inutilità delle grandi opere che il governo si ostina a sponsorizzare e di quanto quei Miliardi di euro possano servire per Scuole, Sanità, Prevenzione e Lavoro


Ecco i candidati consiglieri al completo!


Quando i cittadini fanno la politica


Ci raggiunge un altro amico Roberto Falcone il primo Sindaco a 5 Stelle eletto in Piemonte


Ci racconta la sua esperienza come Sindaco di Venaria Reale


E di come è possibile il cambiamento cominciando dai nostri comuni


Grazie Roberto per il tuo supporto!


Eccoci qua, lavoratori, studenti, pensionati, competenze


Ancora cittadini che fanno politica


Michele un altro giovane del gruppo, saluta e ringrazia, ribadendo che non saremo semplici comparse nel panorama politico alpignanese, ma con la vostra fiducia, saremo protagonisti insieme!


Ancora due chiacchiere con Alberto Airola


Un ultima foto di gruppo....e a riveder le Stelle



A GIUGNO SI CAMBIA MUSICA...















lunedì 15 febbraio 2016

PRESENTAZIONE UFFICIALE DEL GRUPPO E DEL CANDIDATO SINDACO

PRESENTAZIONE UFFICIALE DEL GRUPPO E DEL CANDIDATO SINDACO per le prossime elezioni comunali, il MoVimento Cinque Stelle di Alpignano è lieto di invitarVi alla serata organizzata presso il Salone Museale “Alessandro Cruto” sito in via Matteotti 2, VENERDI’ 26 FEBBRAIO ALLE ORE 21. 



sabato 6 febbraio 2016

Alpignano - Sabato 6 e 13 Febbraio - FIRMA DAY

Sabato 6 Febbraio abbiamo raccolto le prime firme per la presentazione della Lista del MoVimento 5 Stelle alle prossime elezioni comunali, le raccogliamo al mercato del sabato, come nostra consuetudine tra la gente, siamo rimasti piacevolmente sorpresi dalla risposta dei cittadini.
Sabato 13 febbraio ti aspettiamo, dalle 10 alle 12:30, firma per il tuo futuro!





martedì 5 gennaio 2016

Dr.Fischer - Alessandro Cruto 1885 - 2015 Dietmar Kegler - L'ultima lampadina!

Tra il 1885 e il 2015 sono passate tante generazioni di Alpignanesi, questa sarà la generazione che vedrà le ultime lampadine essere imballate e consegnate, come fatto per 130 anni, il 21 Dicembre 2015 partirà da Alpignano l’ultima consegna e poi si chiuderanno i cancelli di quella mitica fabbrica portata qui da quel Genio e orgoglio Italiano che portava il nome di Alessandro Cruto e chiusa da un Tedesco, un certo Dietmar Kegler faccendiere del colosso Philips.

In questi ultimi mesi quando la crisi si è fatta più grave, abbiamo incontrato e parlato più volte con alcuni rappresentanti dei lavoratori e i lavoratori della Dr.Fischer, consapevoli che poco potevamo fare su questa situazione, ma abbiamo provato a mettere a loro disposizione i nostri strumenti senza clamore, li abbiamo incontrati durante il consiglio comunale aperto nel piazzale della Ex Philips, abbiamo presentato loro il nostro rappresentante in Parlamento Ivan Della Valle e la nostra Consigliera Regionale Francesca Frediani, che non erano a far passerella o a fare proclami di salvezza ai microfoni, ma erano con noi dietro le transenne a parlare con i lavoratori!

Abbiamo subito deciso di non fare ne interrogazioni Parlamentari ne Regionali (tanto sapevamo che ci avrebbero pensato altri, continuando la loro inutile passerella) ma abbiamo richiesto un incontro con il funzionario Regionale per il sostegno al lavoro autonomo e per la promozione di nuove iniziative imprenditoriali, ottenendo un incontro per il giorno 22 ottobre 2015.

Nell’incontro avvenuto in Regione con il funzionario abbiamo descritto la situazione della Dr.Fischer e abbiamo esposto la nostra volontà di poter far incontrare i lavoratori con un imprenditore o con chi fosse interessato a dare continuità produttiva salvaguardando i posti di lavoro, puntando sulla storia e sull'unicità di questa fabbrica che rappresenta una parte di storia della città di Alpignano e non solo.
L’incontro si è concluso con la volontà del funzionario di incontrare tutti i lavoratori della Dr.Fischer per capire quali opportunità o soluzioni trovare, con la Regione Piemonte, per mantenere il proprio posto di lavoro.

Quindi siamo andati al presidio nello stabilimento della Ex Philips e abbiamo illustrato ai lavoratori presenti quello che era venuto fuori dall’incontro in Regione, rimanendo che quando lo ritenevano opportuno avremmo organizzato l’incontro con il funzionario Regionale.

Come tutti sappiamo i 62 lavoratori della Dr.Fischer hanno accettato le condizioni della proprietà, che a sua volta ha avviato i licenziamenti per tutti i dipendenti che poi entreranno in mobilità, riconoscendo loro una buona uscita, rimaniamo a disposizione per rendere fruibili i contatti  acquisiti in regione per chi volesse proporre progetti per iniziare un'attività produttiva.

Sappiamo che il Comune di Alpignano ha aperto un fondo di solidarietà per i lavoratori della Dr.Fischer, sicuramente una bella iniziativa, ma ricordiamo che in Alpignano abbiamo cittadini disoccupati che sono nelle stesse se non ancora più in difficoltà dei lavoratori della Dr.Fischer, cosa facciamo disoccupati di seria A e disoccupati di serie B?
Lo strumento di solidarietà a nostro modo di vedere va esteso a tutti i disoccupati in difficoltà!

Ricordiamo ai lavoratori Ex Dr.Fischer e a tutti i disoccupati Alpignanesi che esiste il “Microcredito” messo a disposizione dalla Regione Piemonte, E' UNA ULTERIORE POSSIBILITA' se avete delle idee imprenditoriali contattateci e noi vi indirizzeremo da chi si occupa di questo, qui sotto vi lasciamo il link informativo:

Movimento 5 Stelle Alpignano

mercoledì 30 dicembre 2015

Un 2015 in MoVimento!



Anche quest’anno sta volgendo al termine.
E’ stato un anno ricco di soddisfazioni, insidie e duro lavoro.
Dai banchetti al freddo, le raccolte firme, le manifestazioni, i consigli comunali, le riunioni settimanali…sempre tra la gente. 

Il 2014 si era chiuso con la delibera del consiglio comunale da noi promossa tramite raccolta firme, che prevede operazioni mirate alla verifica della situazione dell'inquinamento nelle falde acquifere site sotto l'area ex Borgo (Federal Mogul). Un primo passo significativo verso una possibile soluzione del grave problema ambientale, che stiamo ancora oggi seguendo da vicino in collaborazione con amministrazione e regione. Leggi il post

I primi giorni del 2015 ci siamo trovati a discutere di edilizia scolastica: prima come Genitori e poi come Cittadini abbiamo fatto un video riepilogativo della situazione delle scuole di Alpignano, dal Nido Don Minzoni alla Secondaria Tallone. Ne è venuto fuori un quadro abbastanza critico, la scuola Primaria Gramsci e la scuola materna Rodari hanno un problema di Amianto, esattamente nelle pareti divisorie e di tamponamento (richiesta di spiegazioni datata 8 luglio 2014). Era solo il primo atto di una lunga serie. Leggi il post

A Marzo abbiamo scritto ai membri del consiglio comunale per chiedere una presa di posizione consiliare contro la revoca a Pino Masciari (tra l’altro cittadino onorario alpignanese) di tutte le forme di protezione, compresa la scorta. Sarebbe stato un’occasione per raccontare la coraggiosa storia di un imprenditore calabrese che grazie al suo coraggio ha scoperchiato il calderone di soprusi e minacce  che vivono quotidianamente gli imprenditori calabresi (anche in Piemonte). Nessuna risposta. Peccato, non bisognerebbe perdere occasione per rimarcare la lotta alle mafie. Leggi il post

Ad Aprile ci siamo trovati a fingerci amministratori. L’8 aprile 2015, dopo aver segnalato e denunciato all'amministrazione il cattivo stato di manutenzione dei giochi nei parchi pubblici alpignanesi e dopo l’annuncio del nostro Sindaco social su Facebook riguardo la sostituzione della struttura gioco di Piazza Caduti per il cedimento di una passerella (alla modica cifra di 25000 euro!!!), ci siamo attivati contattando la ditta (LAPPSET) che ha fabbricato la struttura gioco. Dopo aver comunicato i codici della struttura abbiamo semplicemente chiesto se fosse possibile riparare la passerella e ottenere le garanzie di sicurezza. L’ufficio preposto ci ha spiegato che i ricambi per queste strutture sono reperibili e fornibili fino a 10 anni dall'uscita di produzione del gioco stesso e che ovviamente la riparazione è garantita e sarebbero stati mantenuti tutti gli standard di sicurezza con certificazione da parte della ditta.
Dopo averlo segnalato agli amministratori, siamo stati ricontattati dal referente di zona dell’azienda fornitrice del gioco in questione che ci ha comunicato che è stato contattato da una ditta incaricata dal comune per la riparazione, con un gran risparmio per le casse comunali! Leggi il post

Il 24 Aprile nella serata NO TAV di Givoletto, abbiamo espresso la nostra contrarietà alla Grande Opera Inutile e abbiamo dichiarato le intenzioni del gruppo M5S Alpignano nel lavorare per poter portare il Comune di Alpignano fuori dall'Osservatorio della Torino-Lione in modo da non essere più complici di questo sperpero di denaro pubblico. Leggi il post

Abbiamo posto la prima pietra per una proficua collaborazione con gli attuali amministratori per l’uscita dall’Osservatorio Tecnico della Linea Alta Velocità Torino-Lione del comune di Alpignano.

Il giorno 6 di Maggio abbiamo partecipato alla serata "Acqua Pubblica" organizzata dal gruppo M5S di Caselette e da Paola Ceretto del Comitato Acqua Pubblica di Torino: la serata poneva come tema centrale l’illegittimità dei "Conguagli SMAT" sulle bollette dell'acqua. Leggi il Post

L’8 Maggio abbiamo appoggiato la serata teatrale informativa organizzata dal comitato No Tav “La Gronda” per raccogliere fondi da destinare alla Cassa di Resistenza NO TAV.
Qualche giorno più tardi, con lettera aperta al Comune denominata “Fondi a favore di investimenti a difesa del territorio", abbiamo chiesto all’amministrazione di mandare un segnale forte al governo centrale e chiedendo di bloccare immediatamente i lavori sulle grandi opere e di destinare tutti i fondi della TAV a l'unica grande opera utile "il nostro territorio"!

Il giorno 15 di Maggio abbiamo contestato aspramente la decisione dell’amministrazione di destinare solo 7240 euro all’iniziativa sui voucher comunali per dare piccole opportunità di lavoro ai disoccupati Alpignanesi. Ci è sembrato inverosimile che degli amministratori (di sinistra!!!) fossero pronti a trovare 25.000 euro (fuori bilancio) per l'acquisto di una nuova struttura gioco in Piazza Caduti, mentre per i Voucher i fondi comunali non permisero ulteriori sforzi! Leggi il post

A Giugno, a seguito della sentenza della corte costituzionale 70/2015 che annullava di fatto gli effetti del Decreto Monti sulla rivalutazione delle pensioni, è partita la Campagna di Giustizia Sociale con tutta l’informativa riguardo la compilazione e l’invio della domanda on line per la ricostruzione della pensione presso l’INPS. Leggi il Post

Capitolo scuola Gramsci: a seguito della chiusura del plesso, prima per razionalizzazione dei plessi (da PRGC) poi per problematiche legate alla presenza di amianto (per mano del Sindaco) e dopo aver contestato il mancato ottenimento di fondi per l’edilizia scolastica (Scuole Nuove, Scuole Sicure, Scuole Belle) e grazie alla mobilitazione di tanti genitori che “ci hanno voluto veder chiaro”, ci siamo attivati per trovare e proporre una soluzione. Abbiamo consultato tecnici ambientali e ingegneri strutturali per farci un’idea della situazione. D’altra parte l’impossibilità di accedere in breve tempo agli atti e le risposte incoerenti degli amministratori hanno di fatto reso il tutto molto più difficile.

Luglio: mentre nelle casse comunali dei comuni limitrofi arrivano una pioggia di soldi per gli interventi di edilizia scolastica (vedi Caselette 731.000) Alpignano rimane a bocca asciutta. Abbiamo anche incontrato l’amministrazione per discuterne ponendo le seguenti riflessioni: se la scuola rimarrà chiusa,  si presenti un progetto preliminare il prima possibile per esser pronti a partecipare a bandi specifici per l’edilizia scolastica e visto il disagio creato, richiesto delle compensazione "umane”, rimarcando che se la scuola non ha nessun problema deve riaprire. Siamo infatti d’accordo sul tenere chiusi quegli edifici che non garantiscono la sicurezza degli utenti (scuole in primis) ma ad oggi non vi è un solo documento che ne attesti l’inagibilità. Nel frattempo i bambini iscritti alle Gramsci vengono a detta del Sindaco Da Ronco “spalmati” nelle altre due scuole primarie Alpignanesi. Leggi il Post

Con lettera protocollata e comunicato stampa del 24 luglio 2015 il Portavoce Parlamentare Piemontese del M5S Ivan Della Valle porta a livello nazionale la questione edilizia scolastica alpignanese, chiedendo risposte e l’opportunità di ispezionare i plessi prima dell’inizio dell’anno scolastico. Leggi il Post

16 Luglio 2015: A tarda notte il consiglio comunale di Alpignano ha deliberato la mozione proposta e spinta dal Movimento 5 Stelle in collaborazione con l’amministrazione e col movimento No Tav, che prevede l’uscita del Comune di Alpignano dall’Osservatorio Tecnico sul Tav Torino-Lione: i punti salienti della mozione prevedono, oltre all’uscita dal tavolo di lavoro, il ritiro, da parte del comune di Alpignano, del mandato di rappresentanza ai tecnici dell’adduzione Ovest, il sostegno ai movimenti popolari avversi al progetto e il rifiuto netto del principio della compensazione per la realizzazione di quegli interventi comunque necessari a garantire la sicurezza dei cittadini e che sono indispensabili a prescindere dalla realizzazione dell’opera. Un grande risultato per Alpignano ed un segnale forte per il governo centrale ed i comuni limitrofi. Leggi il Post

Agosto: il nostro impegno non va in vacanza…a seguito di un esposto in Procura promosso da alcuni genitori, c’è stata un’ispezione dello SPreSAL per portare alla luce il reale stato dell’arte sugli edifici che ospitano i nostri bambini. Sono arrivate quindi delle richieste (anzi obblighi), dei lavori da eseguire, senza i quali non si potrà varcare la soglia di quei cancelli. I lavori richiesti prevedono: la posa di rete anticaduta materiali e la verifica della tenuta dei solai e dei pendini dei controsoffitti della scuola Matteotti, la manutenzione delle attrezzatura delle palestre Matteotti, Gramsci e Turati e la sostituzione dei vetri esistenti con vetri stratificati. Monitoriamo quindi la situazione dei lavori di adeguamento e prepariamo l’ispezione parlamentare. Leggi il Post

Il 10 di Settembre ha luogo la visita ispettiva parlamentare richiesta dal MoVimento 5 Stelle: ci è stata data la possibilità, attraverso il nostro deputato Ivan della Valle, il consigliere regionale Francesca Frediani e al consigliere metropolitano Dimitri De Vita, di visionare da vicino le tre scuole primarie Alpignanesi. Ci è stato ribadito un concetto: il problema della chiusura Gramsci non è legato ai problemi di dispersione di fibra d’amianto, ma bensi' ai lavori di manutenzione che non sono mai stati eseguiti o programmati prima e che andando a maneggiare pareti in cemento amianto hanno costi esorbitanti. Salutiamo l’incontro con una promessa: disponibilità alla ricerca dei fondi per una scuola nuova a patto che venga fatto presto un progetto preliminare e che il sito della nuova scuola sia l’attuale sito Gramsci (il piano regolatore prevede infatti la costruzione di case…). Leggi il Post

Lunedì 12 Ottobre 2015 abbiamo protocollato in comune una richiesta di chiarimenti sui lavori in esecuzione nelle scuole primarie Alpignanesi, per tenere attivi i nostri amministratori, non vorremmo mai,  visto che la scuola è iniziata da qualche settimana, si dimentichino per qualche motivo di aggiornare i cittadini, ma sopratutto vogliamo far sapere loro che i cittadini sono sempre molto attenti alla questione "Chiusura scuola Gramsci". Leggi il Post

Lunedì 19 Ottobre abbiamo avuto un incontro in comune con il Geom. Vincenzo Locuratolo sollevando perplessità riguardo la delibera che dava il via al taglio di alberi in via Caduti per la Libertà (fronte scuola primaria Matteotti): abbiamo esposto il nostro punto di vista. Riteniamo infatti che non fosse necessario tagliarli tutti (o quasi) e che li stessi, in quel contesto, siano di fondamentale importanza, soprattutto per i bambini che durante gli orari di ingresso ed uscita da scuola sono costretti a respirare gas di scarico. Siamo felici che ad oggi si siano preservati tanti alberi, optando solo per la risistemazione del marciapiede “rovinato” dalle radiciLeggi il Post

A Novembre abbiamo promosso la raccolta firme inerente la proposta di legge regionale riguardo la possibilità che Regione Piemonte reintroduca il pagamento del bollo per le auto ecologiche. È assurdo che un governatore attanagliato dal problema inquinamento in una città come Torino pensi a tassare chi per senso di responsabilità e volontà civica inquina meno!

Giovedì 12 Novembre 2015: corteo organizzato dai lavoratori Dr. Fischer, piena solidarietà e massima disponibiltà laddove la politica può mediare tra realtà industriali in fuga e lavoratori e può proporre idee per un domani industriale su territorio comunale.

Il 25 Novembre 2015 abbiamo protocollato in comune una lettera illustrando la possibilità di avere l’intera parte progettuale (dallo studio di fattibilità al progetto definitivo) sia per quanto riguarda la ristrutturazione che per quanto riguarda una scuola nuova curata dalla “Città Metropolitana per mezzo del Servizio Infrastrutture e Assistenza tecnica enti locali. Quindi l’intero iter progettuale è a carico della Città Metropolitana, non si va ad intaccare le casse comunali con consulenze, tanto meno le tasche dei cittadini. L’indomani durante il consiglio comunale apprendiamo che quella stessa mattinata (26/11/2015) sono stati presi contatti con Città Metropolitana per l’avvio dell’iter progettuale riguardante una scuola primaria e materna dove oggi c’è la scuola Gramsci. Ci auguriamo non aspettino altri “suggerimenti” in caso contrario si facciano da parte. Leggi il post

Parte l’attività di servizi al cittadino “sportello equitalia”: una nostra collaboratrice mette a disposizione dei cittadini le sue competenze con un supporto di orientamento riguardo le cartelle Equitalia ed Agenzia delle Entrate.

Dicembre: è il mese dell’approvazione del piano regolatore e della sospensione del servizio videoriprese. Grazie alla collaborazione col quotidiano on line Val Susa Notizie e con gli organi di rappresentanza comunale, un nostro attivista viene delegato alla video ripresa del consiglio comunale che a breve sarà caricato on line e reso disponibile alla cittadinanza.

Abbiamo partecipato con tanto entusiasmo alla marcia No Tav da "Susa a Venaus": un’esperienza unica.

Si sta quindi per chiudere anche quest’anno, un anno che ha visto il gruppo crescere come non mai. 
Molte persone contestano il fatto che gli attivisti e i portavoce del M5S siano SEMPRE quelli che dicono che va tutto male e che non c'è nulla che funziona. Spero che dopo questa lettura qualcuno si ricreda.
D’altra parte come possiamo dire che tutto va bene quando sotto i nostri occhi stanno consumando la nostra cittadina? Dal 1990 ci sono li sedute sempre le stesse persone, le stesse che hanno costruito Movicentro, Palazzetto dello Sport, mal gestito la piscina, chiuso il passaggio a Livello, privatizzato l'asilo nido Don Minzoni, chiuso la scuola Gramsci. Le stesse che hanno taciuto ed ingrassato i bilanci Cidiu e Smat facendo lievitare verso l'alto le tariffe e di conseguenza le nostre bollette dei rifiuti e dell'acqua. Le stesse che hanno azzoppato le attività commerciali Alpignanesi e che hanno fatto scappare le piccole fabbriche, fiore all’occhiello dalla nostra città.   Le stesse che non hanno mai realizzato un progetto sociale per aiutare tutte le persone che ora sono in difficoltà per questa crisi che oramai ci attanaglia. Le stesse che vantano di essersi abbassate le indennità ma che non hanno svolto a pieno il ruolo che noi cittadini abbiamo affidato loro attraverso il voto. Le stesse che hanno e che lasceranno, le casse comunali completamente all’asciutto per pagare mutui e anticipi di cassa per costruire cattedrali nel deserto o per sopraelevare il nostro comune.

Siamo stati propositivi e disponibili  a 360° nei confronti di chi amministra, ma raramente ci è stata data udienza e nel nostro piccolo e non avendo rappresentanti in consiglio comunale qualche bel risultato lo abbiamo portato a casa. Questa è Alpignano oggi, questo sarà anche domani se non decidiamo in primis di partecipare attivamente alle scelte che impattano sul nostro vivere quotidiano; questa storia non ci vedrà come spettatori o semplici comparse ma, con l’aiuto di tutti…protagonisti

A riveder le stelle…nel 2016!
Buon Feste
.
MoVimento 5 Stelle Alpignano

lunedì 30 novembre 2015

MATTEOTTI - PRESERVIAMO IL VERDE VICINO ALLE SCUOLE

Con la presente confermiamo, a nome del Movimento 5 Stelle, la posizione esposta in Comune al Geom. Vincenzo Locuratolo, nell'ambito della discussione di lunedì 19 ottobre dedicata alla questione.

Come riportato nella mappa in allegato ribadiamo che per quanto riguarda gli alberi in C.so Torino si debba solamente procedere al ripristino del marciapiede senza toccare gli alberi.

Per quanto riguarda gli alberi posizionati su Via Caduti lato destro direzione Parco della Pace non ci sono problemi.

Per quanto riguarda gli alberi posizionati su Via Caduti lato sinistro direzione Parco della Pace, prima della scuola ci sono problemi di ripristino marciapiede lasciando la pianta in nr. 2 casi (riportati in giallo), dopo la scuola riteniamo il ricorso al taglio indispensabile solo nelle ultime due piante (in rosso); in questa porzione, tra l'ingresso scuola e Via Collegno, sulla base della discussione avvenuta, pare ci siano tuttavia problemi per le abitazioni anche in altri casi (evidenziati in giallo), dove oltre al ripristino del marciapiede si debba ricorrere al taglio.

Concordiamo quindi con la scelta di tagliare gli alberi indicati, che secondo quanto riportato corrispondono a nr.7, a condizione che entro la primavera p.v. vengano sostituiti con altri alberi, più adatti al contesto.

Da parte nostra riteniamo che quegli alberi, in quel contesto, siano di fondamentale importanza, soprattutto per i bambini che durante gli orari di ingresso ed uscita da scuola sono costretti a respirare gas di scarico.



Tot. Nr. 57 piante:
Per Nr. 2 piante che potrebbe avere un senso tagliare (in rosso)
Per Nr. 14 piante in corrispondenza delle quali è sufficiente il ripristino del marciapiede (in giallo)
Per Nr. 41 piante in corrispondenza delle quali non si rileva alcuna problematica (in verde)

MoVimento 5 Stelle Alpignano

mercoledì 25 novembre 2015

PROGETTO PER LA GRAMSCI - VOLONTA’ CIVICA PER LA SCUOLA

!!!GRAMSCI!!!
IL PROGETTO… CI VUOLE IL PROGETTO…

Prima di ogni cosa ci vuole un PROGETTO….
Per tentare di accedere a qualche forma di contributo, mutuo o finanziamento, ci vuole un PROGETTO
ma quale PROGETTO?

         A. Per una scuola NUOVA?
         B. Per la ristrutturazione e bonifica di quella esistente?

SERVE SEMPRE E SOLO UN PROGETTO….

Per questo motivo ci siamo informati, tramite i nostri contatti in Città Metropolitana e in Regione, su quali opportunità ci potevano essere e…strano ma vero, il Comune ha la possibilità di farsi fare il PROGETTO direttamente dalla Città Metropolitana a COSTO ZERO per le casse Comunali e soprattutto per
LE TASCHE DEI CITTADINI

Ecco la Nostra proposta protocollata in Comune con allegati alcuni esempi di Comuni che HANNO FATTO….

Protocollata il 25/11/2015 al n. 30487

Buongiorno Signor Sindaco,

le scriviamo per parlarle della spinosa questione riguardante la chiusura della scuola Gramsci.
Da parte nostra c’è sempre stata la volontà di trovare una soluzione fattibile, in ragione del fatto che un’area così popolosa merita una Scuola Primaria.
Sorvolando le polemiche, che ancora oggi vedono molte zone d’ombra su questa scelta, ci  permettiamo, in ottica di una proposta partecipata, di sottoporle una opportunità a nostro giudizio da cogliere, perchè il primo passo per ottenere dei Fondi è avere un Progetto:

La Giunta quale strada vuole percorrere?

Ristrutturare la Gramsci?
Se la risposta è SI, è stato fatto un capitolato dettagliato con costi e tempistiche dei lavori da fare?

La costruzione di una nuova Gramsci?
Se invece la strada è questa, è stato fatto un progetto?

Ecco le nostre idee:

la possibilità di avere l’intera parte progettuale (dallo studio di fattibilità al progetto definitivo) sia per quanto riguarda la ristrutturazione che per quanto riguarda una scuola nuova curata dalla “Città Metropolitana” (STATUTO METROPOLITANO art. 33 punti 1-2-6 e art. 34 punto1 a,b)  per mezzo del Servizio Infrastrutture e Assistenza tecnica enti locali.
Quindi l’intero iter progettuale è a carico della Città Metropolitana, non si va ad intaccare le casse comunali con consulenze, tanto meno le tasche dei cittadini.
RICORDIAMO CHE QUESTO E’ FONDAMENTALE PER REPERIRE I FONDI.


Il Servizio Infrastrutture e Assistenza tecnica enti locali nello specifico:
provvede, su richiesta e per conto degli enti locali, alla progettazione e/o all'esecuzione di opere pubbliche, sia direttamente sia fornendo consulenza e assistenza.
fornisce consulenza e pareri agli enti locali in materia di normativa, di tecnica e di gestione di procedure informatiche relativamente alle opere pubbliche.
Gestisce inoltre, nell’ambito della specifica programmazione triennale e annuale dell’ente, l’intero iter delle opere pubbliche previste in accordi di programma o convenzioni con altri enti.
Svolge attività di pianificazione, progettazione ed esecuzione di Infrastrutture o di nuovi interventi di viabilità maggiore che vengono realizzati in tutto il territorio di competenza della Città metropolitana.

COME FARE

I Comuni che intendono avvalersi delle prestazioni del Servizio Infrastrutture e Assistenza tecnica enti locali devono inoltrare una richiesta scritta al Sindaco della Città metropolitana.
Nel caso di richieste di studi di fattibilità e/o progetti preliminari e definitivi di opere pubbliche l’Assistenza tecnica viene autorizzata con apposito Decreto del Sindaco.
Qualora sia necessario acquisire ulteriori informazioni, i richiedenti verranno contattati dai tecnici del Servizio.

Ora lei sa meglio di noi che per poter accedere a forme di finanziamento riguardante l’edilizia scolastica avere un progetto preliminare è di fondamentale importanza e che troppe occasioni sono state perse.

La volontà politica però deve essere quella di mantenere una scuola dove oggi c’è il plesso chiuso, che da Piano Regolatore preliminare risulta essere Ex Gramsci a favore di edilizia privata.

Siamo sicuri che entro fine anno il progetto del Nuovo Piano Regolatore sarà approvato, ci rimettiamo alla sua volontà civica di ALPIGNANESE, nell’ascoltare gli abitanti della zona SASSETTO e tutti i cittadini che 5 anni fa le hanno dato fiducia e compiti di rappresentanza.
Di seguito alcuni esempi che trovate sul sito della Città Metropolitana


in allegato trovate i moduli per la richiesta di assistenza tecnica e progetto preliminare e modulo invio richiesta fasi successive al preliminare.

E’ importante capire le vostre intenzioni, vi ricordiamo che i tempi di presentazione della documentazione richiesta per alcuni Bandi ancora attivi, sono strettissimi.

E comunque, per i Bandi attivi e per quelli futuri di #italiasicura, per potervi accedere è NECESSARIO avere già pronto un PROGETTO.

Restiamo a disposizione per eventuali chiarimenti.

MoVimento 5 Stelle Alpignano